Giovedì, 13 Dicembre 2018 | Login

Il Penne, in formazione largamente rimaneggiata, cade 4-1 sul campo del Mutignano e dice addio alla Coppa Italia. Sotto di un gol nel primo tempo, i ragazzi di Castellano nella ripresa pareggiano i conti con Stefano Squartecchia (1997) che bagna con gol il suo ottimo esordio in prima squadra, prima di crollare nel finale con gli avversari che siglano il 2-1 a venti minuti dal termine e prendono il largo negli ultimi 7 minuti con altre due reti. Archiviata la Coppa domenica si torna a fare sul serio con i biancorossi che ospiteranno il Goriano Sicoli con l'obiettivo di tornare alla vittoria dopo tre turni di digiuno.

Ultimo atto del girone a tre valido per il secondo turno di Coppa Italia per i biancorossi che, a pochi giorni dallo sfortunato pari di Castel di Sangro, scenderanno in campo a Pineto contro il Mutignano. Dopo la sconfitta di misura con il Passo Cordone al Penne servirebbe una vittoria con due o più gol di scarto sperando poi che il Mutignano batta di misura i loretesi nell'ultima gara (a parità di punti vale la differenza reti). Di certo il match di mercoledi servirà a mister Castellano per provare nuove soluzioni soprattutto nel parco fuoriquota dove diversi sembrano essere gli osservati speciali.

Svanisce nei minuti di recupero il colpaccio per un ottimo Penne bloccato da una prodezza del numero dieci locale D'Amico su un campo difficile contro un avversario di valore. Sotto di un gol dopo un primo tempo equilibrato, i biancorossi tirano fuori gli artigli nella ripresa pareggiando con Di Simone sugli sviluppi di un corner e portandosi in vantaggio con Granchelli. Quando il colpaccio sembrava fatto, nel secondo dei cinque minuti di recupero decretati D'Amico azzeccava una fantastica conclusione al volo dal limite che si insaccava sotto l'incrocio dei pali. Rammarico finale con Cretarola che, due minuti dopo ben servito da Ciarcelluti, mancava l'aggancio a tu per tu con il portiere.

Domani alle 10:30, allo Stadio Comunale Fernando Colangelo, i Giovanissimi del Penne 1920 affronteranno i pari età del Lauretum per la sesta giornata del campionato regionale di categoria. Un derby, quello tra biancazzurri e biancorossi, molto sentito anche a livello giovanile. 

Prenderà il via ufficialmente sabato 18 ottobre alle ore 15:30 in trasferta a Magliano dei Marsi l'avventura degli Allievi Regionali "Fascia B" allenati da mister Antonino Di Norscia assistito da Guerino Francescone e Andrea Pilone. Il regolamento del Torneo prevede l'esclusivo utilizzo di atleti classe 1999 con possibilità di schierare soltanto tre ragazzi classe 1998 in qualità di fuoriquota; grande attesa da parte della società che ha voluto fortemente la partecipazione ad un torneo che vedrà i biancorossi opposti a settori giovanili blasonati come Renato Curi e L'Aquila. Nell'apposita sezione inserito il calendario.

 

La società biancorossa ha risolto gli ultimi intoppi burocratici che hanno impedito a mister Castellano di schierare in questa prima parte di campionato Gabriel Petre. 

Mezzo passo falso casalingo per il Penne che in casa si fa imporre il pari dal Fossacesia mancando così l'aggancio alla vetta della classifica. Gara spezzettata e nervosa quella vista al Comunale contro una squadra passata in vantaggio dopo pochi minuti sfruttando una disattenzione della retroguardia pennese, che per il resto ha innervosito il match spezzettando oltremodo il gioco con continue perdite di tempo rimanendo a terra ad ogni contatto anche minimo. Biancorossi che hanno avuto il torto di lasciarsi innervosire dall'ostruzionismo degli ospiti e solo nel finale sono riusciti prima a raddrizzare l'incontro con un guizzo di Pasta a dieci minuti dal termine, poi hanno fallito la clamorosa palla della vittoria con Melito sulla cui conclusione a botta sicura si è immolato l'estremo difensore ospite chiudendo la saracinesca con un vero e proprio miracolo. Domenica trasferta impegnativa sul campo del Castello 2000.

PROMOZIONE GIRONE B - 6°GIORNATA

PENNE-FOSSACESIA (domenica 12 ottobre, ore 15:30 - Comunale "C.da Campetto")

 

GIOVANISSIMI REGIONALE GIRONE B - 5°GIORNATA

D'ANNUNZIO MARINA-PENNE (domenica 12 ottobre, ore 17:30 - Campo "R.Febo" ex Gesuiti, via Maestri del Lavoro - PESCARA)

La battuta d'arresto di Val di Sangro non ha scalfito l'ambiente biancorosso. La società del Penne 1920, tutta nuova e rinnovata nell'organigramma, si è detta soddisfatta di questo inizio di campionato. A suonare la carica è stato direttamente il presidente del sodalizio biancorosso, Luca Pilone. 

Non riesce l'impresa ai biancorossi che, a Montemarcone di Atessa, cedono il passo alla Val di Sangro che vince e balza in testa alla classifica in solitaria. Penne battuto oltre i propri demeriti, con un risultato forse troppo ampio nelle proporzioni frutto di alcune ingenuità di troppo ma anche di due regali del guardalinee che nella ripresa convalida due reti ai locali viziate da altrettanti fuorigioco parsi piuttosto netti. Inizio subito difficile per i ragazzi di Castellano con una Val di Sangro aggressiva che fallisce un penalty con Mainella dopo pochi minuti; dopo una palla gol sprecata da un mancato aggancio di Melito (schierato nell'inedito ruolo di centravanti) i locali colpiscono in contropiede sul filo del fuorigioco con Beniamino. Al rientro dagli spogliatoi Penne che non concretizza un'altra nitida palla gol e, sul capovolgimento di fronte, subisce il raddoppio con una prodezza di Mainella viziata tuttavia da un'evidente fuorigioco, così come in occasione del tris di Diomby che colpisce tutto solo sul secondo palo appostato sulla linea di fondo. La reazione d'orgoglio dei biancorossi si concretizza in un penalty fallito da Granchelli e nella rete della bandiera siglata da Xhepa a pochi minuti dal termine.