Mercoledì, 17 Gennaio 2018 | Login

dimartinoCon ben sette fuoriquota in campo dal primo minuto (dodici schierati complessivamente considerati anche i cambi), privi di D'Amico, Silvaggi, Orta, Cacciatore e Rodia rimasti a Penne ad allenarsi, i biancorossi sfoderano un'altra prestazione maiuscola bissando il successo dell'andata ottenendo così la qualificazione ai quarti al cospetto di uno Spoltore quasi in formazione tipo. Successo strameritato quello del Penne partito subito con il piede sull'acceleratore; dopo le avvisaglie iniziali arrivava il vantaggio di Di Martino (foto) su assist del classe 2000 Savini a coronamento di un'azione da applausi; dopo appena due minuti lo stesso Di Martino centrava il palo. Nella ripresa al pareggio dei locali su azione d'angolo rispondeva Bianchini abile a finalizzare un assist di Coletta a tu per tu con l'estremo spoltorese. Girandola di cambi nel finale con la qualificazione in ghiaccio, da segnalare il debutto di Andrea Giuseppetti (2001) e l'ingresso di altri due classe 2000: Acciavatti e Di Marcantonio. Ora ai quarti sarà triangolare con Capistrello e Sambuceto.

 

Mister Giandomenico propone il turnover di Coppa: mette dentro il nuovo arrivato Ballanti ad affiancare capitan D'Addazio in difesa, mentre in porta schiera Domenicone all'esordio da titolare. A centrocampo confermata la coppia Reale-Pagliuca mentre l'inedito attacco è composto interamente da fuoriquota con Coletta (1998), Savini (2000) e Di Martino (1997) a supporto di Bianchini (1999) punta centrale.
Sul fronte opposto mister Ronci mischia parzialmente le carte in tavola rispetto al match d'andata schierando i suoi con atteggiamento tattico speculare (4-2-3-1) dovendo rinunciare allo squalificato Mottola e tenendo fuori Vitale, in avanti Grassi è spostato largo sulla destra a supportare la punta centrale Sanchez affiancato da Morales e Nardone.

Inerzia dell'incontro subito dalla parte del Penne che scende in campo col piglio giusto sfruttando la voglia dei più giovani di mettersi in mostra. I ragazzi di Giandomenico mettono così in mostra buone trame di gioco andando vicini al vantaggio in due occasioni, prima con Reale al 9' la cui conclusione è troppo centrale, poi con Coletta anticipato di un soffio dalla retroguardia di casa.
La pressione biancorossa si concretizza tuttavia al 24' quando al termine di una bella azione corale, il giovane Savini dalla destra pennella un cross al bacio sul secondo palo per l'accorrente Di Martino che di piatto, da due passi, la spinge in rete.
Di Martino irresistibile, tanto che appena tre minuti dopo sfiora la rete che avrebbe chiuso anticipatamente i discorsi involandosi verso la porta dopo una gran sgroppata ma calciando sul palo alla destra di Gentileschi.
Solo nel finale di frazione si svegliano i locali con Nardone che prima al 37' calcia a giro un pallone che si spegne di poco a lato, poi sugli sviluppi della stessa azione sul corner decretato tra le proteste pennesi, lo stesso numero 11 di casa calcia dal limite un pallone che fa la barba alla traversa. Il tentativo di Bianchini al 43' con un tiro alto non di molto caratterizza l'ultimo spunto di cronaca della prima frazione che si chiude con i biancorossi in vantaggio.

Al rientro dagli spogliatoi il match non decolla, ma al 12' i locali riaprono i giochi con Sbaraglia che sotto porta da due passi riesce di testa a girare in porta un pallone beffardo che si infila in rete dopo aver toccato la base della traversa. La rete del pari induce mister Ronci a gettare nella mischia anche Landucci e Zanetti, i biancorossi tuttavia non si scompongono ed al 23' siglano la rete della qualificazione sfruttando un macroscopico errore di D'Intino che regala palla a Coletta il quale attiva con un assist illuminante l'accorrente Bianchini che prende il tempo alla difesa di casa ed infila a tu per tu con Gentileschi la palla del vantaggio. Ai locali saltano i nervi, a farne le spese è Morales qualche minuto dopo che interviene col piede a martello su Di Martino rimediando il rosso diretto.
Il resto dell'incontro è ordinaria amministrazione con Giandomenico che da spazio ai ragazzi della panchina ed i biancorossi che sfiorano il tris al 34' quando l'inesauribile Di Martino trova sul secondo palo il neo-entrato Di Simone la cui conclusione a giro in corsa si spegne alta non di molto. Nel finale gloria anche per Domenicone che al 49' nega la gioia del gol a Sanchez con un'uscita decisiva che regala il successo ai biancorossi.

Ottime indicazioni insomma per mister Giandomenico che ha visto rispondere alla grande i ragazzi più giovani, un'arma in più in vista di un torneo che si preannuncia difficile su ogni campo e contro qualsiasi avversario. Soddisfazione ovvia anche per il superamento del turno: ora per i quarti di finale si prospetta un triangolare con Capistrello e Sambuceto vincitrici dei rispettivi scontri con Paterno e River Chieti. Intanto da domani si inizia a preparare l'insidiosa trasferta di domenica a San Salvo.

SPOLTORE-PENNE 1-2 (0-1)

SPOLTORE: Gentileschi, Di Marco (7'st D'Intino), Pavese (15'st Lopez), Di Camillo, Natale (29'st Buonafortuna), Sbaraglia, Grassi, Ewanisha (10'st Zanetti), Sanchez, Morales, Nardone (15'st Landucci). A disposizione: Bozzelli, Evangelista. Allenatore: Ronci

PENNE: Domenicone, Camporesi, Carpegna, Reale, D'Addazio, Ballanti (45'st Di Marcantonio), Coletta (40'st Giuseppetti), Pagliuca (43'st Acciavatti), Bianchini (26'st Di Simone), Savini (31'st Di Zio), Di Martino. A disposizione: Di Norscia, Petrucci. Allenatore: Giandomenico

Arbitro: Paterna di Teramo

Reti: 24'pt Di Martino (Penne), 12'st Sbaraglia (Spoltore), 23'st Bianchini (Penne)

Ammoniti: Reale, Camporesi, Coletta (Penne), Gentileschi (Spoltore)

Espulso al 25'st Sanchez per intervento pericoloso