Mercoledì, 17 Gennaio 2018 | Login

logo-articleSi giocherà sabato 7 ottobre alle ore 15:00 il match del "Fadini" tra Real Giulianova e Penne valido per la settima giornata del campionato di Eccellenza. L'anticipo è stato accordato dalla società pennese dopo che i giallorossi hanno chiesto di poter giocare sabato per preparare al meglio l'incontro di Coppa Italia che li vedrà impegnati mercoledi contro la Torrese. Trasferta di grande prestigio per i biancorossi, che torneranno ad affrontare i giuliesi 24 anni dopo.

Risale infatti alla stagione 1993/94, Campionato Nazionale Dilettanti girone G, l'ultimo scontro tra le due squadre, laddove i giuliesi guidati da mister Giorgini vinsero il campionato che li proiettò per tantissimi anni nel professionismo.

Ma il Fadini evoca altri ricordi dolci per i colori pennesi: lo spareggio salvezza della stagione 1987/88 in Interregionale vinto di misura ai supplementari contro i marchigiani della Monturanese grazie ad una rete di Danilo Tacchi, ed in epoca più moderna il successo nella finale playoff di Eccellenza stagione 2003/04 quando il Penne di mister Donatelli, con capitan D'Addazio in campo, rifilò un secco 3-0 al Montesilvano.

Privi dello squalificato Rodia i biancorossi proveranno a fare l'impresa su un campo difficile contro una squadra di assoluto valore guidata da un tecnico preparato e vincente del calibro di Attilio Piccioni, ex "rivale" dei biancorossi sulla panchina della Renato Curi Angolana con cui vinse il campionato di Eccellenza nella stagione 2004/05 battendo proprio nell'ultima gara il Penne di Camplone che poi seguì in D i nerazzurri dopo gli spareggi.

La rosa dei giuliesi è ovviamente di tutto rispetto in relazione al blasone e le ambizioni di una nuova società che vuole tornare ai fasti di un tempo. Partiti dalla base della rosa dello scorso torneo i giallorossi hanno inserito in rosa elementi di sicuro valore per la categoria come il difensore centrale Pierluigi Borghetti arrivato dal Francavilla e gli attaccanti Vitelli (Avezzano) e Orlando Aquino vecchia conoscenza dei biancorossi essendo esploso proprio con la maglia del Penne in Promozione. Per il resto i vari Fuschi e Tozzi Borsoi vanno a completare una rosa puntellata da diversi giovani di qualità.

L'avvio del torneo è stato traumatico per i giallorossi: dopo la beffa della sconfitta sul filo di lana alla prima giornata, i ragazzi di mister Piccioni hanno conquistato un punticino striminzito contro il River Chieti solo grazie ad un calcio di rigore realizzato nel finale. Per il resto cammino in crescendo: due vittorie consecutive, di cui una nettissima in casa dello Spoltore (4-1) prima dello sfortunatissimo 0-0 casalingo con la Renato Curi Angolana (tante occasioni create) e l'ultima vittoria esterna in casa dell'Amiternina (2-0) che ha proiettato i biancorossi a quota 11 a sole tre lunghezze dal Paterno battistrada.

Una gara insomma difficilissima per i ragazzi di mister Giandomenico che arrivano al match con la mente ritemprata dal successo interno col Martinsicuro. Un match che regalerà sicuramente spettacolo e soprattutto il piacere di calcare di nuovo uno stadio storico che, si spera, possa di nuovo regalare soddisfazioni.