Martedì, 18 Settembre 2018 | Login

penne1718Dopo il pari pirotecnico di domenica a Cupello è già tempo di pensare al prossimo match per i ragazzi di mister Giandomenico che domenica ospiteranno tra le mura amiche il Montorio 88 in uno dei match più "classici" del campionato di Eccellenza. Privi dello squalificato Cacciatore, che a Cupello ha rimediato il quinto giallo stagionale, i biancorossi sfideranno l'attuale fanalino di coda del torneo che malgrado acquisti importanti nel mercato estivo ha incontrato grosse difficoltà in questa prima parte di stagione specie a causa di un reparto avanzato parso incapace di graffiare. Al Comunale scenderà comunque una squadra ferita, che recentemente ha cambiato guida tecnica affidandosi alle cure di mister Sabatino Cipolletti.

Già protagonista ai massimi livelli del calcio regionale negli anni '70, il Montorio è tornato alla ribalta a partire dagli anni novanta con l'approdo in Promozione nella stagione 1992/93 ed il successivo grande salto in Eccellenza al termine della stagione 1996/97 chiusa con lo score di 65 punti totale che permisero ai giallorossi di staccare Tortoreto, Notaresco e Sant'Omero ed ottenere così l'agognato ritorno nell'elite del calcio regionale. Un ritorno di certo non casuale visto che le "api" giallonere quest'anno si apprestano a disputare il loro ventunesimo torneo consecutivo nella categoria, un record assoluto quello della compagine montoriese mantenuto con le unghie e con i denti nelle ultime due stagioni concluse con l'epilogo dei playout. Playout cui i gialloneri erano già scampati al termine della stagione 2003/04 (vittoria a discapito del Mosciano) cui avevano fatto seguito una serie di tornei tranquilli fino al miglior piazzamento della storia risalente alla stagione 2011/12 chiusa dai gialloneri al terzo posto perdendo tuttavia il playoff con il Sulmona. Gli ultimi due anni, soffertissimi, hanno portato sempre la coda degli spareggi: nel primo caso insperata la salvezza arrivata dopo aver vinto il playoff ed il successivo spareggio con il Sambuceto (successo obbligato vista la peggior posizione in classifica). Nella stagione appena trascorsa invece i gialloneri dopo una regular season travagliata sono riusciti alla fine ad evitare l'ultimo posto e centrare i playout superati con il minimo sforzo dopo l'1-1 interno con l'Amiternina.

In estate la società del presidente Marini ha mirato a consolidare la rosa con acquisti mirati per reparto, tanto che alla vigilia probabilmente nessuno avrebbe potuto ipotizzare l'attuale situazione di classifica. Confermato in panchina mister De Feudis uno dei principali artefici della salvezza della passata stagione, i gialloneri hanno rinforzato la spina dorsale della squadra con gli ingaggi del portiere Recchiuti, il difensore centrale Alessandroni (dal Paterno, già ex Martinsicuro e Nerostellati), il centrocampista Davide Colacioppo (Morro d'Oro, ex di turno avendo militato nel Penne di Montani) e l'altro ex di epoca recente Ibrahim Ndiaye pezzo pregiato del mercato estivo che va a completare un reparto discretamente assortito con Gizzi e Ridolfi. 

Ed è prorio l'attacco, il reparto sulla carta più forte dei teramani, che ha deluso le attese: il Montorio ha totalizzato finora appena tre reti, tutte nella prima giornata, e ed è rimasto a secco di reti nelle ultime 8 apparizioni, 720 minuti senza segnare se non è record poco ci manca.
Ovvio che la sterilità del reparto offensivo  si riflette inevitabilmente sulla classifica: dopo l'unica vittoria nella prima giornata contro un San Salvo ai tempi in netto ritardo, per il resto sono arrivati solo due punti nei pareggi a reti bianche con River Chieti ed Alba Adriatica; ed è proprio in terra albense che è arrivato l'unico punto in trasferta finora racimolato dai gialloneri.

Tanti i precedenti in epoca recente tra le due compagini con il bilancio a favore dei biancorossi negli ultimi 12 incontri in cui i biancorossi hanno totalizzato 5 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte). La scorsa stagione arrivarono due successi tutti nel segno di Ibra Ndiaye, mentre l'ultimo successo montoriese a Penne risale alla stagione 2009/10 alla prima giornata quando i gialloneri riportarono a casa un 2-0 firmato da Natali e Pigliacelli.