Mercoledì, 19 Dicembre 2018 | Login

donatangeloSotto il gelo e la pioggia di Scoppito termina a reti bianche l'anticipo della diciottesima giornata tra Amiternina e Penne. Gara gagliarda quella dei biancorossi padroni del campo specie nella ripresa, che si mordono le mani per una traversa di Cacciatore e due interventi super dell'estremo di casa Serpietri abile a negare la gioia del gol a Coletta e Donatangelo (foto). Con D'Amico inoperoso per l'intero arco della gara il Penne preme sull'acceleratore a partire dalla mezzora vicino al vantaggio con Reale e D'Addazio. Nella ripresa i ragazzi di Giandomenico intensificano gli sforzi e chiudono gli scoppitani nella propria metà campo: sarà tuttavia la traversa colpita da Cacciatore, e le due grandi parate di Serpietri a negare il meritato vantaggio ai biancorossi che recriminano ma conquistano comunque un punto utile per il momento a tenere a bada i giallorossi in attesa del doppio turno casalingo con le ultime della classe: San Salvo giovedi, Miglianico dopo la sosta. Da segnalare l'esordio in prima squadra di Giovanni Di Fazio (2001)  entrato nella ripresa.

 Privo dei nuovi arrivati Di Ruocco e Iannascoli, mister Giandomenico ridisegna i suoi con un 4-3-3 riproponendo Zeetti al centro della difesa al fianco di D'Addazio con Ballanti sulla destra con compiti difensivi e Camporesi a fungere da fluidificante di sinistra. Donatangelo in cabina di regia insieme a Reale e Savini, in avanti spazio al tridente con Rodia e Coletta a supporto di Cacciatore.
Tra i locali out il solo Salvi con gli spauracchi Terriaca e Mazzaferro in avanti supportati dal duttile Morra.

Sotto un abbondante pioggia a tratti mista a neve, i primi minuti di studio sono serviti soprattutto alle due squadre per prendere le misure con l'ottimo terreno in sintetico reso tuttavia scivoloso. Dopo un avvio di gara tutt'altro che esaltante sono dunque i biancorossi a prendere il pallino del gioco, prima da segnalare solo un tentativo di Rodia la cui conclusione da posizione decentrata terminava a lato.
Prese le misure il Penne pigia decisamente sull'acceleratore sul finire di frazione ed al 37' i biancorossi creano l'occasione più nitida dell'incontro quando Rodia sulla destra salta due uomini e tocca centralmente sul secondo palo dove, da due passi, Reale non arriva sul pallone per questione di centimetri.
Al 41' la palla buona è sui piedi di D'Addazio che prova la deviazione sul primo palo, la conclusione sembra buona, provvidenziale l'intervento di un difensore di casa a sventare in corner. Sugli sviluppi dello stesso un colpo di testa di Zeetti non inquadra lo specchio della porta.

Nella ripresa un Penne maggiormente consapevole della propria forza intensifica il proprio forcing e chiude sovente i padroni di casa dentro la loro metà campo: al 4' l'occasione più nitida col solito Rodia che penetra sulla destra e crossa al limite dove Cacciatore prende la mira, colpisce al volo, ma vede la sua conclusione infrangersi contro la traversa a portiere battuto.
Al 9' doppia occasione per i biancorossi: prima è Coletta che con un gran diagonale dal limite centra l'angolino ma l'estremo di casa Serpietri è superlativo nel distendersi in tuffo e smorzare in corner; poi, sugli sviluppi dello stesso angolo, Camporesi ha la palla buona ma di testa da ottima posizione non inquadra lo specchio della porta.
I locali provano timidamente a ripartire in contropiede, il Penne mantiene tuttavia il pallino del gioco ed al 33' sembra fatta quando l'ottimo Donatangelo raccoglie un pallone vagante al limite dopo una serie di conclusioni e calcia al volo un pallone potente ed angolato su cui è ancora una volta Serpietri ad esaltarsi e smorzare in corner. Nel finale mister Giandomenico si gioca il tutto per tutto e manda in campo l'atteso Giovanni Di Fazio classe 2001 bomber della Juniores dentro al posto di Savini che per poco non riceve il pallone buono qualche minuto dopo quando Rodia lo vede e serve al centro dell'area, provvidenziale tuttavia un intervento disperato di un difensore di casa che riesce a smorzare in corner.

Dopo tre minuti di recupero il fischio finale sancisce un pareggio che può essere accettato di buon grado ai fini della classifica, non certo per quanto visto in campo con i ragazzi di Giandomenico che avrebbero indubbiamente meritato la piena posta in palio. Ora all'orizzonte il doppio turno casalingo contro le due squadre che chiudono la classifica; impegni da prendere con le molle perchè San Salvo e Miglianico sono uscite decisamente rinforzate dal mercato di dicembre, dal canto loro già da giovedi anche i biancorossi potranno contare sui nuovi arrivati che certamente innalzeranno il livello tecnico della squadra.

AMITERNINA-PENNE 0-0

AMITERNINA: Serpietri, Di Alessandro M, Tinari (13'st Santirocco), Di Norcia, Santilli, Di Francia, Romano, Di Alessandro D, Terriaca, Morra, Mazzaferro. A disposizione: Ludovisi, Antonelli, Rovo, Rosati, Zugaro, Pace. Allenatore: Angelone

PENNE: D'Amico, Ballanti, Camporesi, Reale, D'Addazio, Zeetti, Rodia, Donatangelo, Coletta, Cacciatore, Savini (35'st Di Fazio). A disposizione: Di Norscia, Silvaggi, Rossi, Giuseppetti, Di Simone, Cervoni. Allenatore: Giandomenico

Arbitro: Di Cola di Avezzano

Ammoniti: Di Alessandro M, Terriaca (Amiternina), Zeetti, Rodia, Reale (Penne)