Venerdì, 14 Dicembre 2018 | Login

penne1718Tornati ad allenarsi martedi dopo il pareggio interno con il Miglianico, i biancorossi iniziano a preparare la durissima trasferta di domenica sul campo di Capistrello. Il cammino di avvincinamento al match in terra rovetana prevede una gara amichevole contro la formazione Berretti del Teramo in programma proprio a Teramo presso il centro sportivo "Acquaviva" nella giornata di giovedi alle ore 15:00. Un'occasione per mister Giandomenico per verificare la tenuta fisica di alcuni elementi della rosa, specialmente per fronteggiare l'assenza dello squalificato Reale a centrocampo.

 Il match sul campo di un Capistrello in salute e pieno zeppo di grandi nomi sarà solo il primo di un vero e proprio "tour de force" che vedrà i biancorossi impegnati contro le migliori formazioni del torneo visto che successivamente i ragazzi di msiter Giandomenico affronteranno, di seguito, le squadre che attualmente occupano i primi tre posti in graduatoria ovvero Chieti, Martinsicuro e Giulianova.

Un trittico terribile che potrebbe tuttavia dare nuova linfa ed aprire nuove prospettive ad una stagione che vede attualmente i biancorossi distanti sei lunghezze dalla zona playout ma che obbliga a non abbassare la guardia per non trovarsi farsi risucchiare nelle zone calde di classifica.

Riguardo al match di domenica il Penne affronterà un avversario forte ed in salute; costruito da una "costola" del Paterno della passata stagione (squadra che centrò playoff nonchè semifinale nazionale di Coppa Italia persa con i siciliani del Troina), il Capistrello può contare su elementi di categoria superiore specie nel trio d'attacco composto dai forti esterni Bolzan e Paris e da bomber Leccese già dodici reti a referto per lui.

Marsicani che proprio in casa danno il meglio, basti pensare che dei 31 punti in classifica attualmente in dote ben 21 sono arrivati tra le mura amiche dove i rovetani hanno vinto 7 gare sulle 9 complessive sin qui disputate. Un andamento da prima della classe, mortificato solo dallo scarso rendimento esterno migliorato solo nelle ultime due trasferte in cui il Capistrello ha ottenuto bottino pieno (Spoltore prima, Amiternina poi) portando così a tre la serie di vittorie consecutive che hanno rilanciato la squadra di Iodice a soli due punti di distanza dalla zona playoff.

Sarà insomma una gara durissima quella che attende i biancorossi, che dovranno sudare per riportare a casa punti dal terreno in sintetico rovetano lo scorso anno amaro quando gli uomini di Savini si arresero solo nel finale ad una bordata dalla distanza di Franchi (oggi al Paterno) che li condannò alla sconfitta.