Giovedì, 16 Agosto 2018 | Login

juniores1718Fischio d'inizio del secondo tempo: un Penne rimaneggiato per via delle assenze di tantissimi elementi impegnati con la prima squadra sta meritatamente perdendo 0-2 contro un ottimo Sambuceto in gol ad inizio e fine di prima frazione; la strigliata negli spogliatoi induce i ragazzi a rientrare in campo convinti e determinati a ribaltare il risultato. Passano appena tre minuti e su un'imbucata in area un attaccante ospite supera Di Norscia sembra tutto fatto eppure il pallone si ferma all'interno dell'area piccola su una pozzanghera ad oltre un metro dalla linea di porta; gli ospiti si disperano per l'occasione persa, la difesa biancorossa libera ma il fischio del direttore di gara blocca l'azione.

Bisogna attendere qualche secondo per capire cos'è successo, l'arbitro indica l'area di rigore, pubblico e giocatori si guardano increduli. Alla fine si viene a scoprire che il direttore di gara ha assegnato il gol agli ospiti tra lo stupore dei viola e l'incredulità dei biancorossi che giustamente attorniano l'arbitro in cerca di spiegazioni il quale, per tutta risposta, sventola il rosso in faccia a Di Fazio, ammonisce Savini, espelle il collaboratore tecnico Riccardo Serpentini e minaccia di continuare a sventolare cartellini nei confronti di chiunque continui a protestare.

La partita termina praticamente qui, con gli ospiti che giocano ora sul velluto ed i padroni di casa nervosi tanto che bisogna ancora assistere a situazioni al limite dell'assurdo: il direttore di gara in tilt che ferma il gioco ed invita mister Francescone ad uscire dal campo visto che "era stato già espulso", salvo poi ricordarsi che l'espulso era stato Serpentini già fuori dal campo da tempo, ancora un rigore inspiegabilmente concesso agli ospiti e più in generale una gestione della partita praticamente ormai sfuggita.

La cronaca dell'incontro è dunque valida fino alle invenzioni di inizio ripresa con il Sambuceto in palla, il Penne rimaneggiato ma poco convincente nell'atteggiamento del primo tempo e più in generale una vittoria meritatissima per i viola di mister Farias che si rilanciano in chiave salvezza dopo gli ultimi due successi consecutivi, e che soprattutto hanno mostrato interessantissime individualità ed ottime trame di gioco malgrado il campo allentato dalle abbondanti piogge.

Il Penne dal canto suo perde l'occasione per agganciare il quarto posto incappando nella classica giornata storta non potendosi appellare più di tanto alle assenze visto l'atteggiamento della prima frazione.