Mercoledì, 17 Ottobre 2018 | Login

tifoSmaltita l'amara sconfitta di Chieti è tempo di ributtarsi in campo per i biancorossi impegnati domenica tra le mura amiche contro l'Alba Adriatica. Gara all'insegna della tranquillità quella che vedrà opposti i ragazzi di mister Pavone ai rossoverdi albensi: le due squadre infatti, appaiate a quota 42 punti in classifica, hanno poco da chiedere al campionato se non l'obiettivo comunque importante di guadagnare posizioni in classifica. Due squadre e società che viaggiano sulla stessa lunghezza d'onda e che si apprestano a chiudere il torneo rispettando appieno l'obiettivo di una salvezza senza patemi d'animo puntando sull'importante serbatoio del settore giovanile.

 Benchè diversi nell'andamento temporale infatti gli obiettivi delle due società hanno trovato riscontro e l'attuale classifica ne è la reale testimonianza. Situate in piena metà classifica le due squadre sono partite con rose relativamente giovani composte da 4-5 calciatori esperti e di valore integrati dai propri ragazzi; e se il Penne solo con l'ultimo filotto è riuscito definitivamente ad allontanarsi da una zona playout nella quale, comunque sia, non è stata mai realmente coinvolta, l'Alba Adriatica è arrivata a lungo a cullare il sogno playoff perdendo il treno solo nelle ultime settimane causa una certa discontinuità di risultati al cospetto di compagini come lo Spoltore che hanno invece mantenuto una certa regolarità nei risultati.

Albensi che dovrebbero presentarsi a Penne in formazione tipo con l'esperto bomber Simone Miani in fase avanzata, Veccia a centrocampo e Moreno Sacchetti in difesa, tutti giocatori di un certo calibro a supporto dei tanti fuoriquota in campo; da valutare il parco fuoriquota schierato da mister D'Eugenio visto che la Juniores albense in lotta per il primo posto nel proprio girone d'elite (A) lunedì affronterà in casa il Capistrello nella gara decisiva con i rossoverdi che devono guardarsi le spalle dal Cologna distante un solo punto in classifica.

Ci sono insomma tutti gli ingredienti necessari per assistere ad una gara di livello tra due squadre tranquille ma che proprio per questo si giocheranno verosimilmente il match a viso aperto e senza tatticismi per provare a guadagnare posizioni in classifica. Si tratterà del penultimo impegno casalingo stagionale per i biancorossi che successivamente, dopo la trasferta di Spoltore, chiuderanno la stagione in casa contro la Renato Curi Angolana; calcio d'inizio previsto per le 15:00.