Venerdì, 21 Settembre 2018 | Login

penneascoliArchiviato, non senza rimpianti, il primo turno di Coppa che ha sancito l'eliminazione dalla competizione dei biancorossi per mano della Renato Curi Angolana da domenica vietato sbagliare con l'avvio ufficiale del torneo di Eccellenza 2018/19 ancora in bilico visto lo stand-by della Federazione sul caso L'Aquila. Ad ogni modo mister Pavone ed i suoi ragazzi lavorano sodo per presentarsi al meglio all'esordio che riserva subito una gara di tutto rispetto sul campo del temibile Spoltore compagine che al solito si presenta ai nastri di partenza con obiettivi ambiziosi.

Subito un test probante insomma per il nuovo Penne a caccia della miglior condizione dopo una dura preparazione che ha imballato non poco le gambe dei ragazzi ma che, si spera, possa servire per tenere alti ritmi e concentrazione fino all'ultimo minuto di un torneo che sarà al solito durissimo.

Lo Spoltore è reduce da una stagione entusiasmante, la prima della sua storia in Eccellenza nella quale i rossoblu guidati da mister Donato Ronci si sono spinti fino alla finale playoff persa solo per il peggior piazzamento in regular season dopo lo 0-0 con il Paterno mentre prima ancora avevano eliminato il Chieti meglio piazzato espugnando con autorità l'Angelini.

Storia piuttosto recente quella del club del presidente Sabatino Pompa capace in soli cinque anni tutte le categorie minori partendo dalla Terza fino ad affacciarsi all'elite del calcio regionale affrontata con ambizioni importanti. Campo notoriamente difficile quello dell'angusto "Caprarese" dotato di manto sintetico di ultima generazione, per quanto la struttura di per sè paia assolutamente inadatta allo stato attuale ad ospitare gare di cartello vista l'esigua capienza e la fruibilità non proprio semplice di un impianto che avrebbe necessità di diverse modifiche strutturali.

Rispetto alla passata stagione la rosa a disposizione del confermatissimo mister Donato Ronci (ex Atessa, Chieti, Castel di Sangro tra le altre) è stata in parte rinnovata rispetto all'ultima stagione. Sono infatti partiti i vari Lopez, Vitale,  Di Marco, Mottola, Sbaraglia e Nardone oltre ai richiestissimi spagnoli Vera e Sanchez. Sono arrivati tuttavia altri elementi di grande pregio del calibro di Di Sabatino e Bordoni (Chieti), Di Pentima (Francavilla), oltre a tre nuovi atleti spagnoli: gli attaccanti Cabanyes (già in gol all'esordio in Coppa) e Sanz oltre al centrocampista Nuevo. Confermato il blocco "storico" della squadra con i vari Di Camillo, Zanetti e Grassi che restano le colonne portanti della squadra di mister Ronci.

L'avvio di stagione per gli spoltoresi è stato caratterizzato da un buon numero di reti segnate ma anche subite. Contro il neopromosso Delfino Flacco Porto sono andati in scena due match scoppiettanti: dopo il 3-3 rimediato al San Marco i rossoblu hanno avuto la meglio per 3-2 nel match di ritorno centrando così il pass per il turno successivo di Coppa.

Tra i biancorossi domenica ancora un'assenza pesante quella di Marco Donatangelo, per il resto mister Pavone potrà contare su Savini (assente in Coppa dopo la squalifica rimediata per il doppio giallo di Città Sant'Angelo) e probabilmente sull'altro spagnolo Ricardo Baz il cui perfezionamento del tesseramente è ormai cosa fatta.