Venerdì, 21 Settembre 2018 | Login

penneascoliSi chiude nel peggiore dei modi l'esordio casalingo stagionale per i biancorossi che, a tre minuti dal termine, cadono per mano di una giovanissima Alba Adriatica abile a mantenere il risultato di parità nella prima frazione ed affondare i colpi nel finale quando il Penne perde campo e profondità. Sconfitta amara per come arrivata con i ragazzi di mister Pavone spreconi nella prima parte di gara con almeno un paio di palle gol limpide fallite, impalpabili nella ripresa fino al finale quando gli ospiti prima sfiorano solo il vantaggio grazie ad un miracolo di D'Amico su Miani ma subito dopo lo esultano  sfruttando un clamoroso strafalcione difensivo grazie a Pantoni che, entrato solo pochi minuti prima, decide il match con una conclusione beffarda.

Senza Donatangelo mister Pavone non rinuncia al 4-2-3-1 con gli stessi interpreti della positiva trasferta di Spoltore, sul fronte opposto mister Izzotti manda in campo dal primo minuto ben sette fuoriquota di cui due classe 2001 che mostrano sin da subito la necessaria maturità per disputare egregiamente la categoria.

L'avvio di gara sembra essere favorevole ai padroni di casa che dopo un solo giro di lancette vanno già vicinissimi al gol con Cacciatore che riceve palla da Di Ruocco ma calcia a lato non di molto.
Tra il 14' ed il 16' le occasioni migliori per i biancorossi: rocambolesca la prima con l'estremo ospite che esce a vuoto su Rossi decentrato il quale crossa sul secondo palo per Di Ruocco che apparecchia la conclusione a porta vuota per l'accorrente Cacciatore il cui tiro è tuttavia contrastato da un provvidenziale intervento della difesa ospite, da mordesi le mani la seconda con Cacciatore che controlla nello stretto in area e da due passi tocca centralmente senza che nessun giocatore di casa riesca a deviare in porta.
Ospiti che piano piano provano a farsi vivi ma senza la necessaria pericolosità, sul taccuino si registrano i tentativi del terzino Di Nicola che prima vede la sua punizione deviata in corner di testa da Di Remigio poi successivamente calcia alto un piazzato dalla distanza.

Al rientro dagli spogliatoi la gara cala di tono, il Penne non punge e l'Alba Adriatica sorniona tiene bene il campo senza soffrire. Al 18' ci prova Njambe di testa sugli sviluppi di un corner ma schiaccia troppo il pallone che si spegne poi alto. Mister Pavone tira fuori Rossi, Di Remigio e Di Ruocco per Rosini, Savini e lo spagnolo Baz, l'Alba prende coraggio mentre i padroni di casa non pungono ad eccezione di un tentativo velleitario di Savini respinto in tuffo da Petrini ed una conclusione di Baz dal limite che si spegne alta. L'Alba capisce ora di poter far male e nel finale sigla e legittima il vantaggio: al 40' primo campanello d'allarme con Miani che sfonda centralmente ma trova un super-D'Amico sulla sua strada abile a respingere la conclusione del forte centravanti adriatico.
Al 42' arriva il gol partita con la difesa pennese che fa del suo e serve involontariamente sul secondo palo la palla al nuovo entrato Pantoni che carica la conclusione potente e precisa che fulmina D'Amico sul primo palo con palla che batte nella parte interna del legno prima di entrare in porta.
I biancorossi spuntati e sulle gambe non riescono a reagire e nel recupero gli ospiti sfiorano addirittura il pari quando Miani colpisce di testa da due passi ma D'Amico smorza la sua conclusione sull'incrocio dei pali.

Evidenti passi indietro insomma per i ragazzi di mister Pavone rispetto alla gara di sette giorni prima a Spoltore, un campanello d'allarme da non sottovalutare in vista della prossima insidiosa partita in quel di Martinsicuro contro una squadra, quella truentina, profondamente rinnovata rispetto alla passata stagione ma capace oggi di bloccare in casa lo Spoltore dopo il disastroso esordio a Chieti.

PENNE-ALBA ADRIATICA 0-1 (0-0)

PENNE: D'Amico, Rachini, Silvaggi (35'st Cervoni), Iannascoli, D'Addazio, Casimirri, Rossi (6'st Rosini), Di Remigio (6'st Savini), Zamora, Cacciatore, Di Ruocco (23'st Baz). A disposizione: Di Tonno, Di Marcantonio, Di Simone, Pavone, Bianchini. Allenatore: Pavone

ALBA ADRIATICA: Petrini, Di Nicola, Picone, Emili, Fabrizi, Schiavoni, Foglia, Capocasa, Miani, Emili, Njambe (37'st Pantoni). A disposizione: Santomo, Di Loreto, Iuvalo, Passamonti, Riccitelli, Riccitelli, Di Renzo, Di Egidio. Allenatore: Izzotti

Arbitro: Di Carlo di Pescara

Rete: 42'st Pantoni

Ammoniti: Capocasa, Picone (Alba Adriatica)