Domenica, 27 Novembre 2022 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

cacciatore2Termina con un pari sostanzialmente giusto il delicatissimo scontro diretto tra Pontevomano e Penne, al termine di una gara maschia, giocata su un campo pesante e con entrambe le squadre ridotte in dieci uomini già nei primi quarantacinque minuti di gioco. Primo tempo di sostanziale equilibrio, spezzato solo dalla fiammata di Polisena che nell'ultimo dei tre minuti di recupero portava in vantaggio i suoi. Nella ripresa partenza fulminante dei biancorossi che pareggiano subito con Cacciatore (foto) e fanno qualcosina in più dei locali che tuttavia crescono nel finale. Un punto comunque buono per i ragazzi di Iodice che si preparano ad un'altra settimana terribile: mercoledì recupero in casa del Giulianova, domenica la prima di ritorno a Lanciano.

Mister Iodice si presenta al match orfano degli infortunati Guerra e Antonacci, in campo dal primo minuto i nuovi arrivati Impallari, Medaglia e Viegas, in avanti Serti (2001) affianca Cellucci (2000) con Cacciatore alle spalle, in difesa Mennillo (2001) vince ancora il ballottaggio con Rodriguez per un posto affianco a capitan D'Addazio, D'Ercole confermato a sinistra con Impallari sul fronte opposto.
In casa Pontevomano assenza importante quella dell'infortunato Angelo Cernaz, mister Piccioni punta sul 4-3-3 schierando il temutissimo Polisena ed il guizzante Toure con Di Stefano riferimento centrale.
Si gioca su un campo in erba naturale reso pesante ed irregolare dalle abbondanti precipitazioni dei giorni precedenti, fattore che influenzerà non poco l'andamento del match tra due squadre propositive e portate al bel gioco malgrado le precarie posizioni di classifica; un Pontevomano in forma smagliante, reduce da diversi risultati importanti che hanno in parte compensato l'avvio di stagione da dimenticare con il pesante fardello di zero punti collezionati nelle prime sette gare di campionato.

Avvio di gara subito indicativo dell'andazzo generale del match, tanto gioco a centrocampo e tanto agonismo, tra due squadre che non si risparmiano ma si affrontano a viso aperto e senza scorrettezze malgrado la pesante posta in palio.
Le occasioni, si fa per dire, arrivano col contagocce: al 3' punizione senza troppe pretese di D'Orazio per i locali, palla a lato. I biancorossi provano a far male ma faticano a trovare spazi tra le linee dell'attenta difesa locale; al 12' ci prova Serti che riceve palla sul secondo palo da angolo di Cacciatore ma calcia alle stelle, al 22' è lo stesso Cacciatore che scambia con Cellucci al limite ma non inquadra la porta.
Il primo tiro in porta arriva al 27' ed è di marca locale con Toure che ci prova appena dentro l'area di rigore, conclusione debole facile preda di D'Amico che blocca in tuffo. 
La tegola per i biancorossi arriva tuttavia al 39' quando il nuovo arrivato Impallari si prende il secondo giallo per un ingenuo fallo su Polisena e lascia i suoi in dieci; situazione riequilibrata tuttavia dopo pochi secondi, visto che sugli sviluppi dell'azione partita dal calcio di punizione conseguente, è il locale Di Stefano che va a prendersi il secondo giallo ristabilendo la parità numerica. 
Interruzioni che costano caro tuttavia ai biancorossi visto che il direttore di gara assegna tre minuti di recupero, e proprio sul filo di lana Polisena trova un varco tra le maglie della difesa pennese, ed in posizione dubbia raccoglie un invito di Toure infilando D'Amico da due passi per il vantaggio locale.

Al rientro dagli spogliatoi mister Iodice ridisegna l'assetto dei suoi e manda in campo Rodriguez al posto di Serti, scalando Mennillo sull'out destro della difesa. Biancorossi che entrano meglio in campo e dopo due minuti agguantano il pari con Cacciatore che in area di testa raccoglie un delizioso invito di Viegas e supera Gava con un preciso pallonetto che vale il pari.
L'inerzia del match sembra ora nelle mani dei biancorossi che provano a stringere i tempi, pur non trovando i varchi giusti nell'arcigna difesa di casa. Qualche fiammata si vede solo nel finale: al 44' Cacciatore da posizione decentrata chiama l'estremo di casa alla ribattuta con i pugni, sulla respinta il neo-entrato Cutilli ci prova dal limite ma non inquadra la porta. Nel recupero, un retropassaggio avventato dei biancorossi libera Polisena che calcia ma trova la ribattuta di Mennillo, sul tap-in viene murato anche Toure.

Termina così con un giusto pareggio la battaglia su un campo difficile, reso ancora più duro dalle condizioni del terreno di gioco. Pontevomano e Penne dimostrano di essere in salute malgrado la posizione di classifica precaria; per i biancorossi ora all'orizzonte tre gare prima della sosta natalizia, si parte mercoledì nel recupero del "Fadini" contro il lanciatissimo GIulianova, domenica al "Biondi" di Lanciano altra trasferta di prestigio sul campo di un'altra squadra blasonata ed in gran salute, quindi il 22 si chiuderà l'anno al "Colangelo" contro il fanalino di coda Villa 2015.

PONTEVOMANO-PENNE 1-1 (1-0)

PONTEVOMANO: Gava, Leonzi, Monaco, D'Orazio, Ragozzo, Giangiacomo, Polisena, Basilico (14'st Di Francesco), Di Stefano, Faenza (22'st Cimini), Toure. A disposizione: Spinozzi, Troiani, Di Pietrantonio, Angelozzi, Di Gennaro. Allenatore: Piccioni

PENNE: D'Amico, Impallari, D'Ercole, Silvestri, Mennillo, D'Addazio, Viegas (37'st Cutilli), Medaglia, Cellucci (39'st Fulvi), Cacciatore, Serti (1'st Rodriguez). A disposizione: Egidio, Leone, Grande, Rossi, Di Fazio, Barlaam. Allenatore: Iodice

Arbitro: Francesco Aloise di Lodi

Reti: 48'pt Polisena (Pontevomano), 3'st Cacciatore (Penne)

Ammoniti: Di Stefano, Leonzi, Polisena, Cimini (Pontevomano), Impallari, Silvestri, Rodriguez, D'Addazio, Mennillo (Penne)

Espulsi: al 39'pt Impallari (Penne) per somma di ammonizioni; al 42'pt Di Stefano (Pontevomano) per somma di ammonizioni.