Domenica, 20 Ottobre 2019 | Login

penne2020Brutto tonfo esterno al termine di una prestazione da dimenticare in fretta per i biancorossi, che cadono al Biondi di Lanciano rimediando un secco 0-3. Gara iniziata subito male con una clamorosa disattenzione difensiva che ha regalato il vantaggio ai frentani dopo appena due minuti; sotto i colpi di un Miccichè straripante i rossoneri hanno trovato il raddoppio e, senza rischiare nulla, hanno chiuso i conti a dieci minuti dal termine quando ancora Miccichè ha calato il tris raccogliendo una respinta corta di D'Amico infilando a porta vuota. Archiviata la sconfitta, testa al prossimo match casalingo con l'Alba Adriatica.

 Ultimo turno di squalifica per Cacciatore, mister Iodice rinuncia ancora al trequartista e conferma il 4-3-3 visto domenica scorsa inserendo a sorpresa Checchia (2000) per la prima volta da titolare in mezzo al campo preferito a Rossi e Grande, in avanti Calderaro e Pollino esterni a supporto dell'unica punta Leccese.
Tra i frentani due assenze, quella del difensore Boccanera e del centrocampista Quintiliani sostituito per l'occasione da Verna; parte dalla panchina il convalescente Sardella, in avanti Shipple ed il temutissimo Miccichè ai lati di Gragnoli.

Impatto alla partita decisamente negativo per i biancorossi che vanno sotto al primo affondo: Miccichè scarica per De Santis che dalla sinistra ha tutto il tempo di controllare e crossare centralmente laddove la difesa pennese si dimentica completamente della torre Natalini che, tutto solo, di testa infila senza preoccupazioni D'Amico. 
La rete dello svantaggio dopo appena due minuti pesa come un macigno ed il Lanciano continua ad attaccare a creare grattacapi: prima Miccichè non arriva di un soffio a deviare in porta un cross dalla sinistra del solito De Santis, poi D'Amico è costretto agli straordinari alzando in corner una deviazione della difesa pennese che rischiava di trasformarsi in autogol. Il forcing frentano è continuo e porta i suoi frutti al 27' quando De Santis appoggia per Miccichè che in area controlla e fulmina sul primo palo con un gran destro l'incolpevole D'Amico. Mister Iodice prova a correre ai ripari e toglie Checchia mettendo dentro Lucao; Penne vivo (si fa per dire) solo nel finale con il solo Leccese che prova a scuotere i suoi senza riuscire a centrare la porta dopo un  errore della retroguardia di casa.

Al rientro dagli spogliatoi non sembra cambiare l'inerzia del match, il Lanciano cala fisicamente ma continua a gestire i giochi, ancora pericoloso con Gragnoli che impegna severamente D'Amico sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla distanza, poi tentando una conclusione dal limite che si spegne alta. I biancorossi le provano tutte, Iodice manda in campo anche Testi ma le occasioni da rete continuano a latitare con il solo Leccese a reggere il peso offensivo provando ad illuminare per Testi che, in area, viene anticipato dalla difesa frentana su ottimo invito del bomber argentino.
Nel finale arriva anche il tris rossonero opera del solito Miccichè che prima lancia il neo entrato Sardella che conclude in porta trovando l'ottima risposta di D'Amico, poi sulla ribattuta si avventa e spedisce in rete a porta vuota la palla del 3-0.

Brutta sconfitta dunque per i biancorossi che interrompono la serie positiva di tre risultati utili rimandando ancora l'appuntamento con la prima vittoria esterna. Una gara da archiviare in fretta e tanto da lavorare in settimana per provare a riscattarsi subito nel prossimo match casalingo quando al Comunale salirà l'Alba Adriatica di mister Cichella. Il Lanciano in virtù del successo stacca di tre punti i biancorossi e raggiunge il Castelnuovo al secondo posto in classifica, alle spalle del sempre più sorprendente Bacigalupo Vasto Marina che infila il quinto successo consecutivo prendendosi la vetta solitaria.

LANCIANO-PENNE 3-0 (2-0)

LANCIANO: Forti, Caniglia, De Santis (38'st Malvone), Sassarini, Lucarino, Natalini, Miccichè (40'st Di Rocco), Petrone (44'st Minchillo), Gragnoli, Verna, Shipple (31'st Sardella). A disposizione: Di Vincenzo, Giancristofaro, Polisena, Zela, Ciaccio. Allenatore: Di Pasquale

PENNE: D'Amico C, D'Intino D (34'st Bianchini), Filippone, D'Alonzo, D'Addazio, D'Amico M (6'st Testi), Pollino, Checchia (38'pt Lucao), Leccese, Calderaro (12'st Coletta), Reale (44'st Rossi). A disposizione: D'Intino G, Colangeli, Di Fazio, Grande. Allenatore: Iodice

Arbitro: Sciubba di Pescara

Reti: 2'pt Natalini, 27'pt Miccichè, 35'st Miccichè

Ammoniti: D'Alonzo, Reale (Penne), Shipple (Lanciano)