Giovedì, 20 Giugno 2024 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

348659859 807576857626923 1629444955174705622 nOttantadue compagini in rappresentanza di 36 società, di cui quattro professionistiche (Napoli, Pescara, Ternana e Reggina), oltre mille atleti coinvolti in undici giorni di gare ed esibizioni che vedranno impegnate tutte le categorie calcistiche giovanili, dai Primi Calci alla Juniores, passando per il Torneo Under 14 riservato alle compagini professionistiche, ed il calcio femminile. Sono solo alcuni dei numeri dell'edizione 2023 del Torneo Nazionale di Calcio Giovanile "Ernesto Morandini", un classico del calcio giovanile abruzzese, giunto quest'anno alla trentottesima edizione che si arricchisce di eventi, partecipazioni illustri ed interesse, dopo la ripartenza decisa dello scorso anno che aveva posto fine alle due annate di stop purtroppo imposte dall'emergenza Covid.

Screenshot 20230518 100039 FacebookInizia nel peggiore dei modi il triangolare finale per i biancorossi, che cadono malamente a Montorio al Vomano, rimediando una sconfitta per 0-2 che di fatto pregiudica l'agognato ritorno in Eccellenza: servirà infatti ora un vero e proprio miracolo sportivo nella gara casalinga di domenica, con i ragazzi di mister Pavone che dovranno battere con quattro reti di scarto la Virtus Cupello. Successo pienamente meritato quello dei gialloneri di casa, autori di una gara superlativa malgrado l'inferiorità numerica maturata a fine primo tempo per l'espulsione di Mosca, che aveva sbloccato il match alla prima vera occasione al 22'. Penne che accelera solo dopo la rete avversaria con Cacciatore che impegna l'estremo di casa, poi decisivo nel finale di frazione con un miracolo su girata di Ndiaye. Nella ripresa i biancorossi calano di tono malgrado l'ingresso di Di Domizio, ed il Montorio legittima prima sfiorando il raddoppio con l'ex Fulvi, poi calando il 2-0 nel finale con Chiacchiarelli: una rete che riapre le speranze ai gialloneri e di fatto complica terribilmente il cammino dei biancorossi.

penne mutignanoAl termine di un match incredibilmente intenso e combattuto, chiuso sul risultato di parità a reti bianche, il Penne conquista i playoff del proprio girone, e vola nel triangolare valido per la promozione, dove si contenderà l'unico posto per l'Eccellenza con Montorio 88 e Virtus Cupello. Gara thrilling quella del "Colangelo" al cospetto di un Mutignano tosto e ben messo in campo, le cui speranze si infrangono sul palo pieno centrato al secondo minuto di recupero dell'ultimo supplementare. Prima frazione con gli ospiti che approcciano meglio e sfiorano in due occasioni il vantaggio, biancorossi che salgono in cattedra nel finale con Sablone e Ndiaye cui Donateo nega la gioia del gol con un gran intervento. Nella ripresa ancora Ndiaye pericoloso in due occasioni, poi gli ospiti restano in dieci uomini ma continuano a giocarsela a viso aperto. Dopo alcune occasioni su ambo i lati, nel finale dei supplementari i biancorossi scampano la beffa sulla conclusione dalla distanza di Gentile, che fa tremare il legno della porta pennese a D'Intino battuto.

michael favaleLa zampata vincente di Di Simone su pennellata di Di Pentima nel finale, vale ai biancorossi il successo nella semifinale playoff sul Favale e la conseguente finalissima del girone, in programma domenica prossima al "Colangelo" contro il Mutignano. Al cospetto di un avversario di gran valore, che ha confermato le grosse impressioni destate in campionato, i ragazzi di mister Pavone riescono nell'impresa di sovvertire i favori di classifica, e di centrare il successo nell'arco dei novanta minuti evitando così lo spettro dei supplementari. Dopo un primo tempo equilibrato, con un'occasione per parte e con D'Intino sugli scudi abile a chiudere lo specchio della porta ai locali, nella ripresa i biancorossi accelerano e, dopo aver trovato sulla loro strada un super Ragni, prodigioso su D'Amico prima ed in un doppio intervento su Di Pentima e Cornazzani poi, trovano il guizzo a sette minuti dal termine con Di Simone che, di testa, devia in porta sul secondo palo un piazzato di Di Pentima.

casoli penneIl Penne espugna in rimonta il campo di un dignitosissimo Casoli 1966, che onora al meglio l'impegno di fine stagione malgrado la retrocessione matematica già maturata da tempo, e chiude la stagione regolare con tre punti che regalano playoff e quarto posto in classifica. Avvio difficile per i biancorossi sotto di un gol nella prima frazione, riequilibrata dal centro di Ndiaye alla mezzora; dopo una lunga pressione nella ripresa arriva la doppietta di Ndiaye che firma sorpasso, con Cornazzani che cala il tris in rovesciata nel finale. Da segnalare nel secondo tempo i debutti in prima squadra di Tonelli (2006) e Marchionne (2007) che sfiora anche il gol con una conclusione dal limite che si stampa sul palo interno. Ora dopo una settimana di stop si tornerà in campo per la semifinale in casa del Favale 1980 con un solo risultato a disposizione, in virtù del peggior piazzamento in campionato rispetto ai teramani.

WhatsApp Image 2023 04 08 at 19.15.39Al termine di un derby ricco di pathos ed emozioni, il Penne infila il terzo successo consecutivo in rimonta, e mette una seria ipoteca sulla conquista di un posto ai playoff a discapito proprio del Lauretum che, di fatto, deve dire addio agli spareggi con una giornata di anticipo. Gara tutt'altro che agevole quella dei biancorossi al cospetto di un ottimo Lauretum: gli ospiti imprimono un ritmo forsennato al match, passano dopo appena tre minuti, sfiorano in due occasioni il raddoppio con l'ex Di Fazio (doppia traversa), ma devono arrendersi al micidiale uno-due firmato Ndiaye-Cacciatore al termine della prima frazione. Nella ripresa i biancorossi sono bravi ad amministrare, non rischiano nulla, e sprecano il tris prima con Sablone poi con Rossi, che da due passi sul filo di lana non centra la porta a tu per tu con Bozzelli. Domenica gara decisiva in casa del Casoli 1966, basterà un pari per la matematica con i biancorossi che, in caso di vittoria, possono puntare anche a migliorare la posizione in griglia.

rosetana penneCon un finale di gara d'altri tempi, un eurogol di Buffetti al secondo minuto di recupero regala tre punti di fondamentale importanza ai biancorossi, che espugnano il Fonte dell'Olmo di Roseto degli Abruzzi, ed irrompono in piena zona playoff, scavalcando il Lauretum prossimo avversario sabato al "Colangelo". Dopo un avvio di gara lanciato, con il vantaggio sfiorato da Cacciatore dopo pochi secondi ma centrato subito dopo da D'Amico, i ragazzi di mister Pavone subiscono la rimonta dei locali che prima pareggiano con l'ex Petre, poi ad inizio ripresa passano in vantaggio. Nella seconda parte di frazione succede di tutto: prima la pareggia Di Martino poi, in pieno recupero, Buffetti con un tiro-cross dalla destra disegna una parabola assurda, che si infila imparabilmente sotto l'incrocio dei pali per il gol partita; ora servono quattro punti nelle ultime due gare per centrare matematicamente i playoff.

penne centenarioCon due gol sul filo di lana il Penne incamera tre punti di fondamentale importanza al cospetto di un'ottima Elicese, tenendo così apertissima la volata finale in ottica playoff. Gara tutt'altro che esaltante quella andata in scena al "Colangelo", dove i biancorossi la sbloccano subito, ma poi soffrono oltremodo l'avversario senza riuscire a pungere, anche in superiorità numerica nella ripresa, con gli ospiti che la pareggiano meritatamente con Giammarino e poi sfiorano persino il colpaccio. A quattro minuti dal termine il primo pesantissimo centro in biancorosso di Surugiu regala il gol del sorpasso, con Reale che in pieno recupero cala il tris che di fatto blinda il risultato.

mutignanopenneSi ferma a Martinsicuro la serie positiva dei biancorossi, che cedono il passo al Mutignano nello scontro diretto e si apprestano ora ad osservare il turno di riposo alla pari dei teramani e del Lauretum che avranno la possibilità di allungare la prossima domenica. 
Sul neutro del Tommolini va in scena una gara agonisticamente valida ma piuttosto bloccata, che si decide nella prima frazione: vantaggio locale con una punizione al bacio di Colleluori, prima del pari di Ndiaye su azione d'angolo, ed il conseguente nuovo vantaggio di Addazii che chiude il match. Poco da segnalare nella ripresa, con i padroni di casa che tengono senza grossi problemi il campo e sfiorano il tris in contropiede. Ora per i playoff servirà il pieno di punti, sperando in qualche scivolone altrui.

pennemattoniTerzo successo consecutivo per i biancorossi che piegano con un netto 6-1 il New Club Villa Mattoni e riaprono i giochi in chiave playoff, accorciando a -9 dalla Turris Val Pescara seconda classificata, in attesa del delicatissimo scontro diretto di domenica in casa del Mutignano. Netto il risultato così come la differenza tecnica palesata in campo, con gara in equilibrio solo nella prima mezzora: al gol iniziale di Ndiaye risponde il fulmineo pari ospite di Ranalli. Dopo la rete del solito Di Domizio su punizione non c'è più storia, con Ndiaye che firma la propria doppietta personale chiudendo la prima frazione sul 3-1; nella ripresa i biancorossi dilagano ancora con Di Domizio che cala il poker, prima delle reti di D'Amico e Cornazzani, per entrambi primo gol con la maglia pennese.