Domenica, 27 Novembre 2022 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

WhatsApp Image 2022 11 13 at 17.46.07In un clima di commozione nel ricordo di Nicola, omaggiato dai tanti amici accorsi al campo e dalla società biancorossa, il Penne non va oltre il pari casalingo contro il Mutignano. Prestazione incolore quella dei ragazzi di mister Pavone meritatamente sotto dopo un primo tempo scialbo, e cresciuti solo nella seconda frazione, complice l'inferiorità numerica dei pinetesi, costretti in dieci uomini per il doppio giallo rimediato dal centrale Ippoliti. Il gol che evita la sconfitta è firmato da Di Martino, che risolve una mischia dopo una punizione di Di Domizio, poi gli infruttuosi tentativi finali con l'estremo ospite impegnato solo su conclusione di Di Domizio.

20221106 142749 1Al termine della peggior prestazione stagionale, il Penne cade malamente sul campo del New Club Villa Mattoni, incassa la quarta sconfitta stagionale, e vede sempre più allontanarsi le prime delle classe. Prestazione da dimenticare quella degli uomini di Pavone, che sprecano una buona occasione in avvio e poi, di fatto, non si rendono mai pericolosi dalle parte dell'estremo ospite. A decidere il match una zampata di Di Simplicio alla mezz'ora, poi solo gestione con i vibratiani che tengono bene il campo ed i biancorossi che non pungono.

20221101 143053 1Un gol di Serti a due minuti dal termine, regala tre punti fondamentali ai biancorossi che superano in rimonta l'ostico Piano della Lente, e riscattano il mancato successo di sabato a Mosciano. Gara dai due volti quella andata in scena al Colangelo, con un primo tempo al piccolo trotto, che ha visto gli ospiti sbloccarla grazie ad un colpo di testa di Cornazzani in posizione dubbia, ed una ripresa più viva in cui, dopo il gol lampo di Di Domizio, i biancorossi hanno sprecato qualche gol di troppo prima della zampata finale che vale l'aggancio al terzo posto in classifica.

penne centenarioCon un finale di gara disastroso, i biancorossi gettano alle ortiche un primo tempo sontuoso, e si fanno rimontare tre reti da un Mosciano che sembrava al tappeto dopo i primi quarantacinque minuti di gioco. Avvio bruciante degli uomini di Pavone, che piazzano subito l'uno-due vincente con Di Domizio e Reale, e nel finale di frazione calano il tris ancora con Di Domizio al termine di un'azione spettacolare. Nella ripresa succede di tutto con i padroni di casa che siglano il gol speranza con Puglia, poi dopo un'occasione per parte con Diaz (traversa) e Spadafora (conclusione alta da buona posizione), crollano nel finale: protagonista è sempre lo spagnolo Diaz, che prima di testa approfitta di una dormita generale su azione d'angolo, poi al novantesimo con una gran girata sigla il gol dell'insperato pareggio. Inutili i tentativi di assalto finale, i biancorossi  mancano l'appuntamento con la terza vittoria consecutiva, e tornano a casa con un pareggio amaro.

pennemorroCon due guizzi in tre minuti nella ripresa i biancorossi piegano la resistenza di un coriaceo Morro d'Oro, ed ottengono tre punti meritatissimi che danno continuità al prezioso successo di Pianella. Risultato che non fa una grinza quello del match del "Colangelo", seppur arrivato solo nella ripresa con mister Pavone che pesca i jolly dalla panchina: dentro Di Martino che risolve subito in mischia un corner, e Serti che inventa e propizia il raddoppio siglato da Rossi dopo soli tre minuti. Penne che spinge nel primo tempo ma non è sufficientemente incisivo sotto porta, nella ripresa gli ospiti provano a reggere, ma l'uno-due pennese è letale e mette il sigillo al meritato successo. Da segnalare l'esordio in prima squadra di Davide Di Martile (2005) subentrato nella ripresa, e la conferma di Carminelli (2006) riproposto in campo dal primo minuto.

pianellapenneUn gol di Di Domizio in avvio di gara decide il derby di Pianella, e regala ai biancorossi tre punti fondamentali per ripartire dopo due sconfitte consecutive. Successo meritato quello dei ragazzi di mister Pavone, molto più di quanto dica il risultato arrivato al termine di una gara convincente seppur con qualche errore di troppo sotto porta, che ha tenuto in bilico il match fino al novantancinquesimo. Penne che ha preso le misure dopo pochi minuti ed ha iniziato a far male: prima il gol partita al 9' con Di Domizio bravo a realizzare una punizione dal limite dopo un fallo su Spadafora lanciato a rete, poi una pioggia di occasioni con Cacciatore, Reale e ancora Di Domizio che prima centra una traversa clamorosa, poi nel finale di frazione si divora il raddoppio; occasioni inframezzate dal lampo di Nicolini su cui la parata di D'Intino prima, ed il salvataggio di Rossi poi sono decisivi. Nella ripresa ancora un errore sottoporta, questa volta di Buffetti, tiene vivo il match, ma non impedisce ai biancorossi di portare a casa tre punti ampiamente meritati per quanto visto in campo.

WhatsApp Image 2022 10 08 at 18.58.56Un gol di Cozzi nel finale sancisce la sconfitta beffarda per i biancorossi, che nel big-match di giornata con il Città di Teramo subiscono la terza sconfitta stagionale al termine di un match al cardiopalma, davanti ad una cornice di pubblico di altra categoria. Avvio shock per i ragazzi di mister Pavone che in 17 minuti vanno due volte sotto, prima con un rigore di Palumbo, poi con la zampata di Kovalonoks. La reazione è rabbiosa e porta alla rimonta in cinque minuti con Spadafora (su rigore) e Di Domizio abile a trovare l'angolo giusto; scintille nel finale di tempo con Kovalonoks che prima sigla il nuovo vantaggio teramano, poi si fa espellere ingenuamente per doppio giallo beccando i tifosi locali nell'esultanza. Ripresa che non sale di ritmo fino al pareggio di Sichetti, e la palla gol clamorosa di Di Domizio che sfiora il sorpasso ma viene bloccato da Bozzi in uscita. Nel finale il gol partita con Cozzi che salta indisturbato sugli sviluppi di un corner ed infila D'Intino sul filo di lana.

penne centenarioUn Penne decimato da assenze pesanti cade a Pescara sul campo della capolista Turris Val Pescara, rimediando la seconda sconfitta in campionato. Con Serti unico attaccante arruolabile, i biancorossi regalano un tempo agli avversari, sprecando in avvio due buone palle per il vantaggio ed andando sotto con un'ingenuità che costa il rigore dello svantaggio, prima del raddoppio griffato da un eurogol di Maiorani. Nella ripresa in campo tutto un altro Penne, che riapre subito la contesa con Di Simone e tiene il mano il pallino sfiorando il pari in due occasioni con Cacciatore ma senza riuscire a sfondare. Nel finale espulso anche Di Pentima per somma di ammonizioni, che salterà dunque il delicato incontro casalingo di sabato contro il Teramo che, di fatto, chiuderà il trittico di gare contro le principali contendenti al salto di categoria.

penne centenarioUn Penne travolgente rifila una perentoria cinquina al malcapitato Fontanelle nell'esordio stagionale tra le mura amiche, e riscatta con gli interessi la scialba prestazione della settimana precedente. Gara senza storie quella andata in scena al "Colangelo" con l'uragano biancorosso che si abbatte sul Fontanelle già nella prima frazione chiusa avanti 3-0 grazie a Di Domizio, Cacciatore e Rossi, con il portiere ospite sugli scudi a limitare il passivo. Nella ripresa arriva subito il poker di Di Martino, prima di un calo di tensione che regala due reti agli avversari ed il sigillo finale di Cacciatore che ristabilisce le distanze da calcio piazzato. Match che verrà riproposto per intero sul canale YouTube dell'emittente Vestina Web Tv, insieme ad un servizio filmato con le azioni salienti curato da Tv6.

penne centenarioInizia con una brusca e meritata sconfitta la nuova stagione per i biancorossi, che a Sant'Egidio cadono sul campo di un Favale 1980 che, con una prestazione solida e concreta, porta a casa la piena posta in palio senza rischiare quasi nulla. Penne che può recriminare per un netto calcio di rigore non concesso sul punteggio di 0-0, ma per il resto non incide con l'estremo di casa quasi inoperoso. Primo tempo caratterizzato dal forte vento, con i locali che partono forte ed i biancorossi che crescono, ma vanno sotto ad una manciata di secondi dal termine con una conclusione dal limite deviata. Avvio ripresa incoraggiante solo nei primi minuti, poi sono i locali che controllano agevolmente i tentativi di reazione pennesi, e nel finale chiudono i giochi con un colpo di testa da azione d'angolo.