Venerdì, 19 Aprile 2024 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

mutignanopenneSi ferma a Martinsicuro la serie positiva dei biancorossi, che cedono il passo al Mutignano nello scontro diretto e si apprestano ora ad osservare il turno di riposo alla pari dei teramani e del Lauretum che avranno la possibilità di allungare la prossima domenica. 
Sul neutro del Tommolini va in scena una gara agonisticamente valida ma piuttosto bloccata, che si decide nella prima frazione: vantaggio locale con una punizione al bacio di Colleluori, prima del pari di Ndiaye su azione d'angolo, ed il conseguente nuovo vantaggio di Addazii che chiude il match. Poco da segnalare nella ripresa, con i padroni di casa che tengono senza grossi problemi il campo e sfiorano il tris in contropiede. Ora per i playoff servirà il pieno di punti, sperando in qualche scivolone altrui.

Biancorossi in campo con il 3-5-2, in porta confermato Falzano, in avanti spazio al tandem Di Domizio-Ndiaye con Surugiu e Cornazzani che partono dalla panchina.

Prima parte di gara all'insergna delle classiche fasi di studio, con le due compagini che lottano prevalentemente in mediana senza creare azioni importanti da rete. Al 13' arriva tuttavia l'episodio che sblocca il confronto: il direttore di gara decreta un calcio di punizione dal limite per fallo di mano di Grande che lamentava una spinta sulla stessa azione, alla battuta si presenta Colleluori che disegna una parabola perfetta ed infila l'incolpevole Falzano sotto l'incrocio.
La rete dello svantaggio pesa come un macigno nell'economia di un match che fino a quel momento era vissuto di pochi sussulti, al 31' arriva tuttavia il pari pennese con Ndiaye che, dopo un'azione confusa su calcio d'angolo, in spaccata da due passi infila in porta il gol dell'1-1.
Riacciuffato il risultato il Penne sembra scuotersi, ma passano pochi minuti e gli ospiti si riportano avanti: errore in uscita di Di Pentima con i locali che, estremamente cinici, recuperano palla e trovano il 2-1 con Addazii bravo a raccogliere l'invito di un compagno e fulminare Falzano per quello che sarà il gol decisivo.
Nel finale di frazione i biancorossi provano ad alzare il baricentro, ma non creano pericoli dalle parti dell'inoperoso Donateo.

Al rientro dagli spogliatoi ci si aspetta un Penne più spigliato, il Mutignano però è ben messo in campo, non concede nulla, e soprattutto neutralizza Di Domizio e Ndiaye che, malgrado tanto movimento, faticano a trovare la porta.
Con il passare dei minuti i padroni di casa prendono sempre più coraggio e nel finale sfiorano in un paio di circostanze il gol del 3-1 con il nuovo entrato D'Intino bravo a tenere a galla i suoi. Inutili i tentativi di assalto finali, il Penne alza il baricentro ma di fatto non impensierisce mai Donateo.

Termina così l'incontro con una vittoria di platino per i padroni di casa che si rilanciano in ottica playoff, per il Penne è sconfitta dopo cinque risultati utili consecutivi ma soprattutto la conferma dei 9 punti di ritardo sul secondo posto con una quinta piazza ora occupata in coabitazione proprio con Mutignano e Lauretum che hanno tuttavia una gara in meno rispetto ai biancorossi. Per approdare ai playoff servirà ora percorso netto, e confidare al tempo stesso in qualche risultato negativo delle concorrenti.

MUTIGNANO-PENNE 2-1 (2-1)

MUTIGNANO: Donateo, Gentile (37'pt Ruggieri, 46'st Rastelli), De Fanis, Colleluori, Ippoliti, Proterra, Valentini, Di Ridolfi, Addazii, Prados (32'st Ndiaye), Stella. A disposizione: Condurache, Verzieri, Cimino, Mariani, Nunziato. Allenatore: Piccioni

PENNE: Falzano (25'st D'Intino), Carminelli (1'st Di Martile), Di Pentima, Sablone (25'st Rossi), D'Addazio, Di Simone, Buffetti, Reale (41'st Cornazzani), Grande, Ndiaye, Di Domizio. A disposizione: Tonelli, Marchionne, Cacciatore, Surugiu. Allenatore: Pavone

Arbitro: De Iuliis di Lanciano

Reti: 13'pt Colleluori (M), 31'pt Ndiaye (P), 36'pt Addazii (M)