Sabato, 23 Novembre 2019 | Login
previous arrow
next arrow
Slider

penne2020Prima sconfitta interna stagionale per i biancorossi al cospetto di un grande Castelnuovo, che viola il Comunale nella ripresa al termine di una prestazione di mestiere, riuscendo a concedere poco o nulla ai padroni di casa ed abilissimo a colpire nell'unica disattenzione difensiva dei ragazzi di Iodice a ripresa inoltrata. Aldilà della sconfitta una giornata da dimenticare per i biancorossi costretti a subire pesanti defezioni domenica prossima a causa delle cervellotiche decisioni di una terna arbitrale decisamente in giornata no: su segnalazione dell'assistente Mongelli infatti, vengono prima espulsi mister Iodice e Leccese (richiamato per un contatto veniale), negli spogliatoi frittata completata con l'assurda espulsione di Cristian D'Amico.

Penne in campo con una formazione compatta, sull'out sinistro della difesa mister Iodice rinuncia a Filippone schierando Reale per provare ad arginare le folate offensive del temibile D'Egidio, al centro della difesa torna Matteo D'Amico ad affiancare capitan D'Addazio, rientra nell'undici anche Grande in mediana ad affiancare Rossi e D'Alonzo, in avanti rientra dal primo minuto Pollino in tandem con Leccese appoggiati da Cacciatore.
Sul fronte ospite mister Di Fabio deve rinunciare all'ex Donatangelo infortunato, in campo tutti gli altri ex biancorossi: Di Remigio, Casimirri e Di Ruocco; 4-3-3 classico impostato dal tecnico truentino che rinuncia a Lepre in luogo del fuoriquota Fabrizi al centro dell'attacco, schierando Forò a gestire i tempi a centrocampo.

Inizio gara di studio tra due squadre che si temono, gli ospiti si fanno apprezzare per un miglior palleggio e tengono in mano il pallino del gioco, il Penne è tuttavia bravo a rispondere colpo su colpo ai tentativi di sortita offensiva neroverdi. Ne esce una gara combattuta ed arcigna, tatticamente perfetta su entrambi i fronti, ne risente un pò lo spettacolo tanto che le occasioni, neppure troppo nitide, si contano sulle dita di una mano.
Primo sussulto biancorosso all'11' quando D'Addazio appoggia di testa per Leccese che a centro area stoppa e prova a calciare in mischia, sfera sul fondo. Al 24' la risposta degli ospiti con il temuto ex Di Ruocco che rientra da sinistra e calcia in porta, D'Amico è attendo e devia in tuffo. Il Castelnuovo non lascia spazi ed in difesa è pressochè pefetto, Reale riesce a limitare D'Egidio e così il match scivola fino alla mezzora quando prima è Leccese lanciato da Rossi che crea presupposti buoni ma viene fermato da un recupero prodigioso di Terrenzio, poi sono gli ospiti a provare a sfondare con Fabrizi che si libera in area e calcia in porta sull'esterno rete; nel finale prime contestazioni arbitrali quando il direttore di gara non si accorge della bandierina alzata dell'assistente e, per tutta risposta, ammonisce in un colpo solo capitan D'Addazio e l'estremo D'Amico per proteste prima di fischiare punizione a favore.

Al rientro dagli spogliatoi non muta l'andazzo del match con le due squadre bloccate ed i portieri pressochè inoperosi. Al 17' calcio di punizione di Cacciatore, sul secondo palo la sponda di testa di D'Addazio libera Reale che da posizione decentrata tenta la girata che si spegne alta. I due tecnici provano a regalare maggiore profondità con Testi che prende il posto di Pollino da una parte, Ilario Lepre che sostituisce Fabrizi dall'altra; gli ospiti sono tuttavia letali ed al 23' siglano la rete che decide il match approfittando dell'unica sbavatura difensiva di casa: un cambio di gioco dalla destra trova Di Ruocco libero sull'out sinistro, l'attaccante campano si libera e disegna un cross sul secondo palo dove D'Egidio si avventa ed infila D'Amico per la rete che deciderà l'incontro. Il Penne prova a reagire con una conclusione poco decisa di D'Alonzo che raccoglie una respinta della difesa ospite su punizione di Cacciatore. Iodice toglie dal campo Grande e D'Alonzo e getta nella mischia Di Fazio e Lolli, il Castelnuovo tuttavia sembra ora più sciolto, alza il baricentro e tiene senza troppi patemi il possesso palla con un Forò strepitoso in mediana ed una difesa che non sbaglia un colpo, nel frattempo l'assistente di linea Mongelli richiama il direttore di gara facendo espellere mister Iodice, ma sarà solo la prima di una serie di decisioni che faranno imbestialire i padroni di casa. Su una di queste al 42' è Testi che su lancio lungo prova a sorprendere la difesa ospite con una rovesciata ma colpisce involontariamente l'ex Di Remigio costretto ad uscire dal campo per un colpo alla testa; è qui che si scatenano furibonde le proteste biancorosse quando sempre il signor Mongelli richiama l'attenzione del signor Frasynyak di Gallarate per segnalare un contatto, parso veniale, di Leccese nei confronti dell'estremo ospite che fa la sua parte: espulsione e biancorossi in dieci. Il lungo stop genera 8 minuti di recupero in cui il Penne prova il tutto per tutto ma non riesce a sfondare la perfetta retroguardia ospite.

Termina così con una sconfitta resa ancora più amara negli spogliatoi quando il direttore di gara espelle nel tunnel anche D'Amico privando i biancorossi anche dell'estremo difensore in vista della prossima trasferta sul campo di Pontevomano.
Una sconfitta amara insomma al termine di una gara in cui il pareggio sarebbe risultato più giusto, ma con la beffa della doppia espulsione che priverà due giocatori fondamentali nel prossimo impegno insieme ad Andrea Reale che, diffidato,  ha rimediato il giallo nella ripresa. Urge dunque voltare subito pagina e preparare al meglio il prossimo delicato incontro contro una squadra penultima in classifica ma capace oggi di centrare sul campo del Nereto il primo successo stagionale.

PENNE-CASTELNUOVO 0-1 (0-0)

PENNE: D'Amico C, D'Intino D, Reale (45'st Lucao), D'Alonzo (29'st Lolli), D'Addazio, D'Amico M, Grande (28'st Di Fazio), Rossi (45'st Lolli), Leccese, Cacciatore, Pollino (15'st Testi). A disposizione: D'Intino G, Filippone, Coletta, Colangeli. Allenatore: Iodice

CASTELNUOVO: De Chirico, Di Remigio (48'st Palladini), Sanseverino (36'st Giovannone), Casimirri, Forò, Terrenzio, D'Egidio (39'st Farinelli), Porrini, Fabrizi (29'st Lepre), Emili (14'st Antichi), Di Ruocco. A disposizione: Cattenari, Palladini, Albertini, Di Tecco, Russo. Allenatore: Di Fabio

Arbitro: Frasynyak di Gallarate

Rete: 23'st D'Egidio

Ammoniti: Emili, Sanseverino, Terrenzio (Castelnuovo), D'Amico C, D'Addazio, Rossi, Reale, Testi (Penne)

Espulsi: nel st mister Iodice (Penne) per proteste, al 43'st Leccese (Penne)