Venerdì, 17 Gennaio 2020 | Login
previous arrow
next arrow
Slider

cacciatore2Serviva vincere e vittoria è stata. Il Penne chiude il 2019 con tre punti pesanti e -2 dalla zona playoff, superando a domicilio un Paterno ben organizzato e rinforzato, al termine di una gara non brillantissima. Vicini al vantaggio con Di Fazio nel primo tempo i biancorossi provano a cambiare marcia ad inizio ripresa trovando il gol risolutivo di Cacciatore (foto) dopo tre minuti e sfiorando solo il raddoppio con D'Addazio ed ancora Cacciatore nel finale. Successo che capitan D'Addazio nel dopogara, dedicherà alla memoria di Domenico Zocchi, un super tifoso in più che da ieri ci guarda dall'alto.

Ancora alle prese con le defezioni, mister Iodice deve rinunciare ancora a D'Intino ed a Reale costretto anche lui a dare forfait; due assenze che spingono il tecnico biancorosso a scalare D'Alonzo sull'out destro della difesa, in mediana Rossi ad affiancare Urruty, mentre in zona avanzata Calderaro, Cacciatore e Di Fazio (2001) alle spalle di Leccese.

Sul fronte marsicano il neo tecnico Aldo Di Corcia schiera in campo dal primo minuto i nuovi arrivati: il centrale difensivo Medici, l'esterno Mascolo e Luzzi schierato come riferimento più avanzato insieme all'ex Valle del Giovenco Manuel Fusarelli vertici alti di un 4-4-2 piuttosto quadrato.

Biancorossi che provano subito a rompere gli indugi ma la giornata non è delle migliori, sia per l'atteggiamento tattico dei padroni di casa bravi a non concedere spazi e ringalluzzitti dai nuovi arrivi, sia per qualche errore di troppo in fase di passaggio negli ultimi 20 metri.
Ci prova per primo D'Alonzo in proiezione offensiva al 9' ma la conclusione dal limite termina a lato. Al 29' l'occasione più ghiotta del primo tempo con Di Fazio imbeccato a centro area, la girata dell'esterno offensivo biancorosso da due passi si spegne tuttavia clamorosamente a lato di un nulla. I padroni di casa ribattono colpo su colpo ma pagano il peso offensivo nullo, unico spunto di cronaca, si fa per dire, si esaurisce con un debole tentativo di testa di Kone che D'Amico non fatica a bloccare. Poi non succede più nulla fino alla fine della frazione con il Penne che esercita una leggera supremazia territoriale piuttosto sterile tuttavia che non sfocia in occasioni da rete.

Al rientro dagli spogliatoi mister Iodice prova a cambiare marcia inserendo Coletta e Grande al posto di Di Fazio e Rossi; cambio che sembra dare subito i propri frutti visto che i biancorossi la sbloccano in avvio: appena tre giri di lancette ed un'incursione di D'Alonzo sulla destra porta al cross che Calderaro prolunga sul secondo palo laddove è ben appostato Cacciatore che a porta sguarnita infila la rete che deciderà il match.
La rete sembra dare il là ad un'altra partita, ma il Penne paradossalmente abbassa la guardia al cospetto di un Paterno che non perde le distanze in zona difensiva ma che soffre tremendamente a prendere profondità. Servirebbe un'invenzione, ma ci prova il solo Luzzi che in area lavora una gran palla e rovescia verso la porta un pallone debole che D'Amico non trattiene ma che Filippone sbroglia.
Nel finale i ragazzi di Iodice provano a legittimare il successo: al 37' Coletta da ottima posizione in area trova l'intervento in corner di un difensore di casa, sugli sviluppi dello stesso svetta D'Addazio, Cambise è  attento e smorza in angolo. 
Al 44' la palla buona termina invece sui piedi di Cacciatore che, ben servito da Leccese, al limite dell'area prova il piatto che si spegne di un soffio a lato.

Durante i tre minuti di recupero non succede più nulla, per i biancorossi tre punti fondamentali per rilanciarsi in classifica e recuperare gli acciaccati al rientro dalla sosta natalizia, per il Paterno la consapevolezza di potersi giocare le ultime chances playout in attesa di chiudere altri 2-3 colpi in settimana.

PATERNO-PENNE 0-1 (0-0)

PATERNO: Cambise, Mancinelli, Prosia, Ciuffini, Medici, Mascolo, Kone, Battistelli (46'st Lupiani), Tofani, Fusarelli (39'st Yussif), Luzzi (25'st Giovagnorio). A disposizione: Di Cicco, Di Nicola, Mezzetti, Panichi, Orlandi. Allenatore: Di Corcia

PENNE: D'Amico, D'Alonzo, Filippone, Urruty, Ranalli, D'Addazio, Di Fazio (1'st Coletta), Rossi (1'st Grande), Leccese, Cacciatore, Calderaro. A disposizione: D'Intino G, Colangeli, Zenone, Barlaam, Cutilli, Serti, Savini. Allenatore: Iodice

Arbitro: Sivilli di Chieti

Rete: 3'st Cacciatore

Ammoniti: Ciuffini (Paterno), Leccese (Penne)