Venerdì, 23 Ottobre 2020 | Login
previous arrow
next arrow
Slider

penne centenarioClamoroso tracollo esterno per i biancorossi che, in una giornata assolutamente da dimenticare, cadono con un passivo impietoso sul campo della Torrese. Sconfitta difficile da digerire per come arrivata malgrado le tante assenze, che non fa assolutamente una piega, ma sulle cui proporzioni ha senza ombra di dubbio influito anche la condotta arbitrale, con Reale espulso per doppio giallo (incomprensibile il secondo) dopo appena diciotto minuti. Match segnato quasi subito: Torrese in vantaggio grazie ad un rigore conquistato da Criscolo in ripartenza (primo giallo per Reale che sembra toccare il pallone) dopo cinque minuti, poi proteste per atterramento in area di Di Fazio, un tentativo di Serti e la seconda ammonizione a Reale dopo un normale contrasto di gioco che chiude il match. A questo punto subentrano i demeriti pennesi, che nel finale di frazione perdono anche Ranalli per infortunio, con una squadra nervosa ed incapace di giocare e la Torrese che dilaga accelerando negli ultimi minuti tanto da rendere ancora più rotondo il clamoroso risultato finale.

 

Ancora tante assenze per mister Naccarella che oltre ai già noti Cacciatore e Iannascoli deve rinunciare anche a Calderaro mentre Lepre, vicino al rientro, si accomoda in panchina disponibile per gli ultimi scampoli di partita. In campo attacco tutto nuovo con Serti (2001) e Di Fazio (2001) affiancati da Bianchini che fa il suo esordio in campionato dal primo minuto.
Mediana giovane con Cutilli (2004) e Grande (2003) accompagnati da Donatangelo, dietro Reale e Leone confermati sugli esterni con capitan D'Addazio e Ranalli (2000) a formare la cerniera centrale.
Sul fronte opposto la Torrese di mister Cristofari ancora a secco di gol e vittorie risponde con il collaudato 3-5-2 mischiando un pò le carte in campo: in avanti il solito tandem Criscolo-Lalli con Di Federico alle spalle, sugli esterni Mosca e D'Orazio, l'argentino Cernaz a protezione della difesa granitica con l'esperto Fabio Fuschi affiancato dall'ex Francavilla e Giulianova Di Lallo ed il giovane Consorte, in porta il pennese Falzano (2001).

Primi minuti di gioco che sembrano lasciar presagire ad una gara più equilibrata, ma alla prima fiammata locale arriva l'episodio che inizia ad indirizzare il match su binari infausti: ripartenza veloce dei locali che prendono di infilata la difesa pennese al 5' progressione impetuosa di Criscolo che entra in area dopo una sfida in velocità con Reale che interviene in scivolata; termina a terra l'attaccante di casa con il signor Amatangelo di Sulmona che indica il dischetto malgrado le proteste del calciatore pennese che sostiene di aver preso il pallone. Primo cartellino giallo pesante per Reale e rigore per i locali con lo stesso Criscolo che dagli undici metri spiazza D'Amico per il gol del vantaggio.
Il Penne malgrado il gol subito sembra rimanere comunque in partita e dopo tre minuti reclama per un atterramento in area di Di Fazio: tutto regolare per il direttore di gara che fa proseguire.
Al 14' la prima sortita offensiva pennese arriva con Serti che controlla un buon pallone al limite e calcia ma apre troppo la conclusione che si spegne a lato.
Al 18' l'episodio che, di fatto, condiziona non poco il match e spiana la strada alla goleada locale: contrasto aereo tra Reale e Mosca, il direttore di gara sanziona il fallo e, tra lo stupore generale compreso quello della panchina di casa, espelle il terzino biancorosso. Penne che inizia ora a sbandare ed al 21' un'altra decisione controversa, con il direttore di gara che non sanziona un fallo su Donatangelo al limite dell'area ospite, libera il contropiede dei giallorossi con D'Amico che compie una prodezza deviando in corner un diagonale a botta sicura di Lalli sul secondo palo.
Il Penne tuttavia, privo di Reale sull'out destro con Grande scalato in una posizione non sua inizia a scricchiolare pesantemente, la Torrese ne approfitta e dilaga: al 24' capitan D'Addazio perde palla in uscita, Mosca recupera palla e crossa centralmente per Lalli che controlla in area di rigore ed infila di piatto all'angolino D'Amico per il raddoppio.
Sullo 0-2 il Penne abbandona definitivamente il campo, la Torrese amministra e staziona stabilmente nella metà campo pennese  con i biancorossi che non riescono a salire. Al 29' il preludio al terzo gol con D'Orazio che arriva sul fondo e crossa sul secondo palo con Criscolo che manca di un soffio la deviazione vincente. Al 37' arriva il tris ancora con Lalli che in area, all'altezza del dischetto del rigore conclude di prima battezzando di nuovo l'angolo. Mister Naccarella prova a correre ai ripari togliendo Bianchini ed inserendo Rossi ma il risultato non cambia perchè il Penne non c'è più: minuto 42 e la Torrese cala il poker con Di Federico che raccoglie di testa una punizione dalla sinistra infilando D'Amico tra le maglie di una squadra immobile. 
Nel finale di frazione, come se non bastasse, è costretto a dare forfait anche Ranalli toccato duro dopo un contrasto con Criscolo, al suo posto ad inizio secondo tempo entra Prosia.

Il secondo tempo si apre come si era chiuso il secondo, gara ormai segnata dagli eventi e la Torrese che continua a spingere malgrado il turnover di mister Cristofari che può attingere da una ricca panchina e mettere dentro elementi di valore e vogliosi di far bene come Gelsi, Puglia e Festa. 
Al 7'st è così di nuovo protagonista D'Amico che respinge in uscita un'incursione di Di Federico ma nulla può al 20' quando un rimpallo al limite libera tutto solo in area Criscolo che fulmina senza problemi D'Amico per il 5-0. Torrese che non sembra volersi fermare al cospetto di un Penne incapace di reagire, al 29' azione di contropiede dei locali con Puglia che entra in area ma calcia sull'esterno della rete. Ancora Puglia indemoniato a caccia del gol al 33' che, dopo aver vinto un rimpallo, penetra in area e calcia sul secondo palo difettando di mira. Al 38' spreca Criscolo da buona posizione spedendo alto un pallone dopo azione d'angolo, mentre nel finale in rapida sequenza arrivano gli ultimi due gol: al 44' ancora Criscolo mette a referto la sua tripletta personale, mentre due minuti Puglia dopo averci provato in più occasioni contro una difesa ormai inerme riceve palla in corridoio e riesce a centrare l'obiettivo dopo tanti tentativi infruttuosi.

Un finale che rende dunque ancora più infausta la giornata di un Penne che ora deve provare solo a voltare pagina e pensare al prossimo durissimo impegno sul difficile campo della Virtus Cupello domenica in cui il rosso comminato a Reale priverà di un'ulteriore pedina una rosa ridotta all'osso dai recenti infortuni.

TORRESE-PENNE 7-0 (4-0)

TORRESE: Falzano, Consorte, D'Orazio (32'st Spinelli), Cernaz, Di Lallo (20'st Cichella), Fuschi, Criscolo, Tini (6'st Gelsi), Lalli (13'st Puglia), Di Federico (8'st Festa), Mosca. A disposizione: Camaioni, Casimirri, Compagnoni, Di Francesco. Allenatore: Cristofari

PENNE: D'Amico, Leone (1'st D'Addazio D), Reale, Donatangelo (22'st Colangeli), Ranalli (1'st Prosia), D'Addazio F, Di Fazio, Grande, Serti (20'st Lepre), Cutilli, Bianchini (40'pt Rossi). A disposizione: D'Intino, Zenone, Marzola, Savini. Allenatore: Naccarella

Arbitro: Amatangelo di Sulmona

Reti: 5'pt rig.Criscolo, 24'pt Lalli, 37'pt Lalli, 42'pt Di Federico, 20'st Criscolo, 43'st Criscolo, 45'st Puglia