Venerdì, 23 Luglio 2021 | Login
previous arrow
next arrow
Slider

daddazio2La SSD Penne 1920 comunica, con profonda soddisfazione, di aver raggiunto l'accordo per le importantissime conferme di capitan Francesco D'Addazio (foto) e di Cristian Cacciatore, che per la quinta stagione consecutiva (al netto degli stop forzati) vestiranno ancora il biancorosso. La conferma dei due elementi di maggior esperienza, affiancato al rinnovo in panchina di mister Iodice, si pone dunque nell'ottica della continuità  del progetto di crescita che la società del neo-presidente Marrone intende continuare a perseguire. 

Classe 1981 Francesco D'Addazio vestirà la maglia biancorossa per l'ottava stagione in carriera. Cresciuto nelle giovanili biancorosse e passato subito a Pescara, D'Addazio ha all'attivo un curriculum di tutto rispetto: capitano della Primavera del Pescara che si spinse fino alla finale scudetto persa con la Lazio, ha debuttato con la casacca biancazzurra in serie B (2000-01). Dopo un brutto infortunio ripartì proprio da Penne dove, ancora giovanissimo, fu protagonista della grande cavalcata con mister Andrea Camplone in panchina con la promozione in Serie D e la successiva semifinale playoff persa con il Celano poi promosso in C2. 
Dopo il passaggio alla Renato Curi Angolana sempre in D, D'Addazio ha totalizzato oltre 350 presenze tra Serie D ed Eccellenza con le maglie di Tolentino, Maceratese, Casoli, Centobuchi, Cingolana e soprattutto con il Matelica con la cui maglia ha vinto un campionato di Eccellenza disputando da titolare due tornei di vertice in D. 

cacciatore2
Cristian Cacciatore (foto), classe 1984, giunge invece alla quinta stagione con la casacca biancorossa. Pur essendo un prodotto del settore giovanile pennese non ha esordito in prima squadra ma, approdato anche lui in giovane età al Pescara, è esploso con la maglia dell'Hatria in Eccellenza dove 22 reti in 45 gare gli sono valse il salto in C2 a Rieti. Dopo una stagione tra i professionisti le tappe in serie D con Renato Curi Angolana e Centobuchi, ma soprattutto la splendida annata successiva con la Sambenedettese con 14 reti all'attivo. Il boom definitivo Cacciatore lo farà registrare tuttavia a Matelica, mettendo a segno 42 reti in due stagioni tra Eccellenza e Serie D, poi tre stagioni a Pineto con la cui maglia vincerà anche un campionato di Eccellenza, prima di approdare finalmente a Penne nella stagione 2017/18 proprio insieme a capitan D'Addazio.