Martedì, 21 Settembre 2021 | Login
previous arrow
next arrow
Slider

penne centenarioSi apre con un successo la nuova stagione calcistica per i biancorossi, che piegano in casa Il Delfino Curi Pescara con una doppietta di Serti e Leone, al termine di un match rocambolesco concluso con Cacciatore in porta a causa dell'espulsione dell'estremo difensore D'Intino dopo le cinque sostituzioni già effettuate. Primo tempo sofferto con gli ospiti vicini al vantaggio, poi nel finale di frazione la sblocca Serti. Al rientro dagli spogliatoi un errore clamoroso in fase d'impostazione regala il pari agli ospiti dopo pochi secondi, poi ancora Serti e Leone fissano il punteggio sul 3-1 dagli undici metri. Nel finale rigore per gli ospiti ed espulsione di D'Intino, in porta va Cacciatore con Massa che realizza il gol del 3-2 finale. Ritorno tra sette giorni in terra pescarese.

Biancorossi incerottati con diverse assenze di peso, oltre a Calderaro si ferma anche Guerra costretto alla tribuna, forfait anche per Ranalli che va in panchina per problemi fisici, mentre torna disponibile Mennillo che prende il posto sull'out destro della difesa; in campo mister Iodice schiera dal primo minuto ben sei fuoriquota tra cui Cutilli (2004), Grasso parte dalla panchina insieme al nuovo arrivato Fulvi, in avanti fiducia a Serti (2001) appoggiato da Cacciatore.
Sul fronte opposto mister Bonati può disporre di tutti gli effettivi e schiera i suoi con quattro fuoriquota, con la coppia d'attacco composta dal confermato Petrarulo ed il nuovo arrivato Massa.

Dopo un buon inizio dei biancorossi, gli ospiti guadagnano campo facendosi preferire in fase avanzata, dove tuttavia sprecano due buone palle gol con Petrarulo: la prima al 39' quando riceve palla in area su gran cross di Sabatini ma di testa manda alto, la seconda al 42' quando raccoglie un traversone di Gobbo da due passi togliendo letteralmente il pallone ad un compagno ben appostato sul secondo palo a porta sguarnita, facendo carambolare il pallone sul fondo.
Molto più cinici i biancorossi che, proprio nel finale, colpiscono: invenzione di Cacciatore che illumina per il perfetto inserimento di Serti che entra in area e fredda Calore da due passi.

Al rientro dagli spogliatoi dopo pochi secondi macroscopico errore a centrocampo in fase d'impostazione, ne approfittano gli ospiti che recuperano palla e verticalizzano per Petrarulo che, da due passi, questa volta fredda D'Intino sul primo palo per il gol del pareggio.
Biancorossi che faticano a riprendere quota, Iodice manda in campo Grasso, Grande ed il nuovo entrato Fulvi, con Il Delfino che sembra meno intraprendente rispetto al primo tempo e fatica ad impensierire la retroguardia di casa. 
Al 19' ottimo cross di Leone per l'accorrente Silvestri che, in area da due passi, viene anticipato da un provvidenziale recupero della difesa pescarese. Al 24' è ancora Cacciatore ad innescare Serti che in area si gira e conclude in porta, Calore blocca a terra in tuffo.
Alla mezzora l'episodio che, di fatto, indirizza il match: errore in chiusura di un difensore pescarese, Grande prende il tempo e dal fondo crossa al centro dove un tocco di mano della difesa ospite provoca il calcio di rigore per i biancorossi. Dal dischetto si presenta Serti, che spiazza Calore e sigla il gol del nuovo vantaggio.
Passano nove minuti ed una bella incursione del nuovo arrivato Fulvi in area di rigore viene fermata fallosamente dalla difesa del Delfino: è ancora rigore, e dagli undici metri questa volta va Leone che non lascia scampo al portiere ospite e fa 3-1.
Match in pieno controllo per i ragazzi di Iodice che tuttavia nel finale si complicano la vita: errore di D'Intino che regala palla ad un avversario con il quale entra poi in contatto; l'arbitro decreta il penalty per gli ospiti malgrado una possibile carica precedente ai danni del portiere pennese che viene espulso. Essendo terminate le sostituzioni in porta va Cacciatore che nulla può sul penalty trasformato da Massa.
Nei sei minuti di recupero i pescaresi provano a stringere i tempi, ci prova l'ex Rosini in pieno recupero che calcia dal limite ma trova Cacciatore pronto a bloccare il pallone a terra.

Termina dunque con un successo 3-2 per i biancorossi che ora, per superare il turno, dovranno difendere il gol di vantaggio nella gara di ritorno in programma a Pescara domenica prossima.

PENNE-IL DELFINO CURI PESCARA 3-2 (1-0)

PENNE: D'Intino, Mennillo (13'st Grande), Leone, Rossi (7'st Grasso), Pastafiglia, D'Addazio, Di Fazio (17'st Fulvi), Silvestri (40'st Barlaam), Serti (37'st Iezzi), Cacciatore, Cutilli. A disposizione: Egidio, Ranalli, Peretti, Del Biondo. Allenatore: Iodice

IL DELFINO CURI PESCARA: Calore, Cozzi (27'st Palmaricciotti), Sabatini, Giannini, Lupo, Paolilli (48'st Di Giovacchino M), Di Giovacchino L, Marzucco (42'st Rosini), Petrarulo (7'st Di Stefano), Gobbo (17'st Demurtas), Massa. A disposizione: Santoro, Palmisano, Dell'Elce, Paolucci. Allenatore: Bonati

Arbitro: Diella di Vasto

Reti: 45'pt Serti (P), 1'st Petrarulo (D), 30'st rig.Serti (P), 39'st rig.Leone (P), 45'st rig.Massa (D)

Ammoniti: Di Fazio, Silvestri, Cacciatore (P), Di Giovacchino L. (D)

Espulso: al 45'st D'Intino (P) per fallo da ultimo uomo