Mercoledì, 20 Ottobre 2021 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

penne lanciano1 1Inizia con un pareggio interno il campionato di Eccellenza 2021/22 per i biancorossi, che si mordono le mani per una traversa ed un calcio di rigore fallito nel finale, al cospetto di un ottimo Lanciano. Avvio difficile per i ragazzi di mister Iodice che prima soffrono il palleggio dei frentani, poi alla mezz'ora la sbloccano con Guerra abile a raccogliere un invito al bacio di Cacciatore; una disattenzione difensiva costa tuttavia il pari dopo pochi minuti. Nella ripresa cala il ritmo degli ospiti e nel finale sono tanti i rimpianti: prima Di Fazio centra in pieno la traversa, poi Guerra fallisce il calcio di rigore del successo a cinque minuti dal termine. Alla fine è un pareggio amaro per i biancorossi che torneranno in campo domenica, per la prima trasferta stagionale, sul campo del Villa 2015.

Problemi di formazione per entrambi i tecnici: mister Iodice, rispetto a sette giorni fa, recupera Ranalli con Fulvi ancora a mezzo servizio che si accomoda in panchina, in difesa deve dare forfait Pastafiglia che si aggiunge agli infortunati di lungo corso Calderaro e D'Ercole. 
I frentani devono invece fare a meno di Labonia, Nikolla, Bertino e Ferrentino. Atteggiamenti speculari quelli dei due tecnici che si schierano col 4-2-3-1: Iodice manda in campo ben cinque fuoriquota dal primo minuto, Ranalli riprende posto in difesa affianco a capitan D'Addazio, in mezzo al campo Rossi è preferito a Grasso in tandem con Silvestri, in avanti Guerra, Cacciatore e Cutilli (2004) agiscono alle spalle della prima punta Serti (2001).
Sul fronte opposto mister Gagliarducci schiera i suoi con tanti elementi di valore: Scipioni e Daleno guidano la retroguardia frentana, in avanti Rei (2001), Bellitta e Ciotola in appoggio al centravanti Mariano.

Il Penne parte col piglio giusto e già dopo appena due minuti va alla conclusione con Cacciatore che dal limite dell'area conclude a lato. Il Lanciano sale di ritmo e muove palla con estrema disinvoltura al centro del campo, mettendo spesso in difficoltà i biancorossi grazie ad un fraseggio piacevole ed ottime trame di gioco: al 16' primo brivido per i locali con Moi che dalla destra pesca Ciotola sul secondo palo, il colpo di testa dell'ex Avellino viene respinto da un difensore di casa, sulla ribattuta irrompe Mariano che non riesce tuttavia a trovare la deviazione decisiva. Al 19' ancora Ciotola prova a mettersi in proprio, salta due avversari e calcia in porta dal limite, sfera alta.
Si rivede il Penne al 28' con Cacciatore che con una gran giocata libera al tiro Serti, l'attaccante biancorosso non impatta bene la sfera e manda alle stelle.
Al 32' arriva il vantaggio dei ragazzi di mister Iodice: sventagliata di Ranalli che cambia gioco sull'out destro per l'accorrente Cutilli che, decentrato, salta di netto Mingolla costretto al fallo, in area secondo i padroni di casa, al limite secondo arbitro ed assistente; poco male perchè sugli sviluppi dello stesso calcio di punizione, Cacciatore pesca sul secondo palo l'ottimo inserimento di Guerra che anticipa tutti e firma il vantaggio pennese.
Neanche il tempo di esultare tuttavia, che un errore in fase di chiusura regala il pareggio ai frentani con Mariano troppo libero di calciare in area, la conclusione si trasforma in assist per l'accorrente Hyseni che, sotto porta, infila D'Amico con i biancorossi che reclamano invano una posizione di fuorigioco dell'attaccante frentano.
Il pareggio anestetizza il match, ma l'ultimo spunto di cronaca è pennese con Cacciatore che prima conclude dal limite trovando l'opposizione di Scipioni che di testa manda in corner, poi sugli sviluppi dello stesso Silvestri prende il tempo ai difensori ospiti ma alza troppo la mira di testa.

Al rientro dagli spogliatoi calano un pò i ritmi con le due squadre che hanno speso molto, mister Iodice è costretto a rinunciare all'acciaccato Ranalli sostituito da Grande e passa alla difesa a tre. Il match stenta a decollare ma al 16' l'occasionissima è per gli ospiti con il guizzante Ciotola che scappa a sinistra e crossa sul secondo palo, dov'è appostato tutto solo Hyseni che di piatto al volo manda malamente a lato. Nel finale sale l'intensità del Penne mentre il Lanciano pare soffrire la stanchezza; i biancorossi così sfiorano a più riprese il gol vittoria prima con Di Fazio che al 36' dal limite riceve un ottimo invito di Cacciatore e calcia al volo, il pallone supera l'ottimo Elezaj ma si infrange contro la traversa. L'occasione d'oro capita tuttavia a cinque minuti dal termine: Cacciatore brucia Daleno e si presenta a tu per tu con l'estremo ospite che in uscita lo stende in area; calcio di rigore e cartellino giallo per il portiere frentano, dal dischetto si presenta Guerra che calcia debolmente, Elezaj azzecca l'angolo e blocca tenendo a galla i suoi.
Dopo un colpo di testa di Daleno alto, i biancorossi hanno ancora le occasioni per vincerla: al 43' bella azione personale di Di Fazio che si libera di Scipioni al limite e calcia in porta, l'estremo ospite è in controtempo ma in tuffo riesce a bloccare in due tempi. Ancora Di Fazio nel recupero fa sussultare i suoi quando riceve palla da Cacciatore ma da buona posizione non trova la forza e la precisione giusta, Elezaj in tuffo blocca confermandosi l'uomo in più dei suoi.

Termina così con un pareggio l'esordio in campionato dei biancorossi al cospetto di un Lanciano che ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per giocarsi i primi posti in classifica. Una buona prestazione per i ragazzi di Iodice che abbandonano il campo con l'amaro in bocca di una possibile vittoria sfumata nel finale. E' solo l'inizio di un torneo che si prospetta tuttavia avvincente e che vedrà i biancorossi ora impegnati domenica sul campo del Villa 2015.

PENNE-LANCIANO 1-1 (1-1)

PENNE: D'Amico, Mennillo, Leone, Rossi, Ranalli (7'st Grande), D'Addazio, Guerra, Silvestri, Serti (34'st Di Fazio), Cacciatore, Cutilli. A disposizione: Egidio, Grasso, Barlaam, Fulvi, Iezzi, Perozzi, D'Intino. Allenatore: Iodice

LANCIANO: Elezaj, Moi, Mingolla, Priorelli, Daleno, Scipioni, Ciotola, Hyseni, Mariano (46'st Barbone), Bellitta (26'st Bodo), Rei. A disposizione: Maltempi, Longo, Cimino, Tommaselli. Allenatore: Gagliarducci

Arbitro: Pellegrino di Teramo

Reti: 32'pt Guerra (Penne), 36'pt Hyseni (Lanciano)

Ammoniti: Cutilli, Mennillo, Ranalli (Penne), Mingolla, Rei, Priorelli, Elezaj (Lanciano)