Lunedì, 29 Novembre 2021 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

vm penneUn Penne bello a metà si fa rimontare a Vasto Marina, al termine di un match sfortunato chiuso in nove uomini, e condizionato nella ripresa da un clamoroso errore arbitrale che regala un rigore ai locali, causando l'espulsione di capitan D'Addazio in un episodio che, di fatto, spiana la strada ai vastesi. Buon primo tempo dei ragazzi di Aielli che partono forte, sfiorano il vantaggio con Cutilli, la sbloccano con Di Fazio, e poi vanno vicini al raddoppio con lo stesso Di Fazio, rintuzzando gli assalti finali dei padroni di casa che sfiorano il pari e reclamano per un penalty non assegnato. Nella ripresa gara viva fino al fattaccio: un rigore inesistente assegnato ai locali regala il pari e la superiorità numerica al Vasto Marina, poi l'eccessivo nervosismo fa il resto: i vastesi raddoppiano e, nel finale, i biancorossi chiudono in nove per l'espulsione di Cacciatore.

Ancora emergenza per mister Aielli che oltre a Grasso e D'Ercole deve rinunciare anche a bomber Cellucci (per lui in infortunio alla spalla che lo terrà fuori per un mese), Guerra va in panchina ma di fatto è ancora indisponibile. 4-3-3 il modulo disegnato dal tecnico pennese, confermato di fatto l'undici vittorioso nell'infrasettimanale con la Torrese con Mennillo ad affiancare capitan D'Addazio al centro della difesa, Silvestri in cabina di regia con Rossi e Cutilli, in avanti Cacciatore riferimento centrale con Di Fazio e Fulvi sugli esterni.
Sul fronte opposto tutti a disposizione per mister Borrelli che schiera i suoi con un 4-2-3-1 affidandosi alla granitica coppia centrale Triglione-Benedetti con il temibile Fieroni riferimento offensivo, appoggiato sulla trequarti dal trio Larivera-Letto-De Vizia.

Inizio gara al piccolo trotto, con le due squadre che si studiano ma padroni di casa già pericolosi al 4' con un colpo di testa di De Vizia in area su cui l'attento D'Amico risponde presente. I biancorossi sono compatti e dopo il timido avvio prendono in mano le redini della gara causando non pochi problemi alla retroguardia ospite. Al 18' arriva l'occasione più ghiotta del match: gran giocata di Di Fazio che libera l'accorrente Cutilli lasciato tutto solo sul secondo palo, è tuttavia clamoroso l'errore del giovane centrocampista pennese che da due passi calcia male spedendo il pallone a lato. Il Penne capisce che può far male, i padroni di casa sono contratti ed al 21' arriva così il meritato vantaggio sull'asse Cacciatore-Di Fazio: verticalizzazione del primo per la sponda del secondo che attacca lo spazio e viene servito in profondità dal numero dieci biancorosso, in area bella la giocata di Di Fazio che da posizione decentrata lascia partire un gran diagonale che supera Grbic e sbatte sulla parte interna del palo prima di entrare in porta.
Subìto lo svantaggio i locali si scrollano di dosso il torpore iniziale e si rendono pericolosi al 34' con una bella girata di Fieroni che da due passi prova ad ingannare D'Amico, decisivo l'intervento di Silvestri che devìa in corner. Scampato il pericolo il Penne non sta a guardare ed al 37' sfiora il raddoppio: ancora Di Fazio protagonista con un'azione simile a quella del gol, l'attaccante pennese entra in area bevendosi la difesa di casa, il suo diagonale supera ancora Grbic ma la sfera sfiora solo il palo opposto a portiere battuto.
Nel finale di frazione salgono di intensità gli uomini di Borrelli: al 39' è decisivo Grande a respingere sulla linea un tiro-cross deviato di Larivera dalla destra, poi al 40' è clamorosa la traversa colpita di testa da due passi da Ciafardini, e sugli sviluppi della stessa azione sono vibranti le proteste dei locali per un contatto in area di rigore pennese giudicato regolare dal direttore di gara decisamente in giornata no.

Al rientro dagli spogliatoi i locali provano ad alzare i ritmi e sono pericolosi dopo due minuti con Letto che trova lo spazio giusto tra le linee ma il suo tentativo in pallonetto è sballato. Al 15' l'episodio che di fatto decide il match: capitan D'Addazio interviene sul pallone in area anticipando l'accorrente Fieroni che termina a terra, tra lo stupore generale il direttore di gara fischia il penalty sventolando il cartellino giallo al capitano pennese; vibranti le proteste dei biancorossi con il direttore di gara che completa l'opera mostrando il secondo giallo D'Addazio; dagli undici metri lo stesso Fieroni è freddo e spiazza D'Amico. L'episodio è di fatto una mazzata per il Penne che mostra ora anche un certo nervosismo, i locali sono perfetti nell'approfittare del momento di difficoltà e dopo sette minuti firmano il sorpasso, con una bella azione dal limite che libera ancora Fieroni in area, l'attaccante vastese è freddo ed implacabile nello scaricare in porta di sinistro il diagonale vincente. Mister Aielli prova ora le contromosse inserendo Serti al posto di Di Fazio (già ammonito) e mandando in campo Iezzi (2005) al posto di Fulvi, i padroni di casa hanno tuttavia il merito di riuscire ad addormentare il match, rintuzzando senza troppe fatiche i disperati tentativi biancorossi che si esauriscono in un tentativo su punizione dal limite di Cacciatore, su cui Grbic fa buona guardia.
Piove sul bagnato nel finale: prima D'Amico evita il gol dell'1-3 su una gran conclusione del nuovo entrato Pizzi dalla distanza, poi nel finale arriva anche il rosso diretto per proteste a Cacciatore che lascia i biancorossi in nove uomini e rende ora già ancora più difficile il prossimo match interno contro Il Delfino Curi Pescara.

Una sconfitta pesante più per gli strascichi che porterà l'incontro in vista dei prossimi impegni che per il risultato stesso, per un Penne che deve immediatamente voltare pagina e ripartire da un primo tempo che ha mostrato comunque una squadra viva e capace di far male anche in momenti di difficoltà, in attesa di recuperare tutti gli effettivi.

BACIGALUPO VASTO MARINA-PENNE 2-1 (0-1)

BACIGALUPO VM: Grbic, Ciafardini (30'st Traino), Lovergine, Avantaggiato, (32'st Marino), Triglione, Benedetti, Larivera, (5'st Santone A), Galiè, Fieroni (35'st Pizzi), Letto, De Vizia. A disposizione: Iammarino, Romano, Santone D, Squadrone, Finarelli. Allenatore: Borrelli

PENNE: D'Amico, Grande, Leone, Silvestri, Mennillo, D'Addazio, Fulvi (28'st Iezzi), Rossi (43'st Barlaam), Di Fazio (25'st Serti), Cacciatore, Cutilli. A disposizione: Cantagallo, D'Addazio, Buffetti, Cirone, Guerra, Del Biondo. Allenatore: Aielli

Arbitro: Carluccio de L'Aquila

Reti: 21'pt Di Fazio (Penne), 17'st rig.Fieroni (Bacigalupo VM), 24'st Fieroni (Bacigalupo VM)

Ammoniti: Fulvi, Di Fazio, Leone, D'Addazio (Penne), Lovergine, Letto, Avantaggiato (Bacigalupo VM)

Espulsi: al 16'st D'Addazio (Penne) per somma di ammonizioni, al 46'st Cacciatore (Penne) per proteste