Lunedì, 29 Novembre 2021 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

penne centenarioTermina in parità il match del Colangelo tra Penne e Il Delfino Curi Pescara, al termine di una gara ben giocata dai biancorossi nella prima frazione, con gli ospiti bravi e fortunati nel trovare il guizzo del pareggio con un calcio di punizione dalla distanza nel finale. Padroni di casa subito incisivi che sbloccano il punteggio col solito Guerra ben imbeccato da Fulvi, e vicini al raddoppio in più occasioni nel primo tempo. Nella ripresa salgono di intensità gli ospiti che tuttavia non incidono, fino alla punizione di Di Stefano che beffa D'Amico dalla distanza. Piove sul bagnato nel finale quando lo stesso D'Amico è costretto a lasciare il campo per infortunio; mercoledì si torna in campo a Sambuceto per il turno infrasettimanale.

Padroni di casa come al solito in piena emergenza: mister Aielli recupera Guerra ma deve rinunciare ancora a bomber Cellucci; assenza che va ad aggiungersi a quelle, già note e pesanti, degli squalificati capitan D'Addazio e Cacciatore. Scelte obbligate in difesa con il nuovo arrivato Facundo Rodriguez schierato dal primo minuto in tandem con Mennillo al centro della difesa, parte dalla panchina Antonacci, in avanti Guerra si riprende la maglia da titolare affiancato da Fulvi e Di Fazio.
Sul fronte opposto mister Bonati deve fare i conti con qualche problema in fase avanzata, e schiera i suoi con il solito undici compatto con l'ex Rosini che parte dalla panchina, in campo sei fuoriquota, con Marzucco e Massa che provano a non far rimpiangere Petrarulo.

L'approccio alla gara dei biancorossi si fa preferire rispetto a quello degli ospiti, il Penne è incerottato e privo degli elementi chiavi nei rispettivi ruoli, ma riesce ad arrivare con discreta facilità alla conclusione, aprendo la cronaca con Cutilli che al 9' riceve palla in area e conclude sul primo palo, ottima la risposta di Calore che respinge in corner.
Al 13' il meritato vantaggio pennese: con Fulvi e Guerra che duettano in area, il pallone di ritorno del numero sette biancorosso libera Guerra che, tutto solo a due passi dalla porta, non ha problemi a spedire in rete la palla del vantaggio.
Siglato il vantaggio il Penne mantiene il pallino del gioco, gli ospiti tuttavia non ci stanno e vanno alla conclusione Di Giovacchino che dalla distanza chiama D'Amico al non semplice intervento in corner.
Scampato il pericolo, i biancorossi riprendono ad attaccare ed al 31' è Guerra che va vicino alla doppietta personale con una bella conclusione dal limite che termina a lato non di molto.

Nella ripresa salgono di intensità gli ospiti, il Penne tira il fiato ma sembra poter gestire le incursioni offensive dei pescaresi che mancano negli ultimi metri. Ci provano Massa e Di Giovacchino senza successo, prima dell'acuto di Sabatini che sul secondo palo spedisce in rete un cross dalla sinistra, ma viene pizzicato in offside dall'assistente di linea.
Nel finale l'episodio che cambia la storia del match: al minuto 39 la rasoiata di Sabatini dai 30 metri sugli sviluppi di un calcio di punizione buca la barriera e beffa D'Amico sul primo palo, è il gol che vale l'insperato pareggio per gli ospiti. Nel finale i biancorossi si buttano in avanti alla ricerca del gol del pari, ma sono costretti nuovamente ad imprecare contro la sfortuna per l'infortunio occorso allo sfortunato D'Amico costretto ad abbandonare il campo in lacrime. 
Nei minuti di recupero l'ultimo sussulto, con il nuovo entrato Barlaam che si libera sulla destra e crossa al centro, una deviazione della difesa pescarese sfiora l'autorete.

Alla fine è solo un pareggio per i biancorossi costretti a rimandare l'appuntamento con la terza vittoria stagionale. Periodo particolarmente sfortunato tanto in termini di risultati quanto nell'aspetto legato agli infortuni che continuano a penalizzare non poco. Mercoledì scontro diretto sul campo della Cittadella dello Sport di Sambuceto, contro i viola  di mister Ronci che, malgrado i pesanti innesti in rosa (su tutti Miccichè e Pellecchia) continuano a stazionare in zona playout. 

PENNE-IL DELFINO CURI PESCARA 1-1 (1-0)

PENNE: D'Amico (48'st Egidio), Grande, Mennillo, Rodriguez, Leone, Silvestri, Rossi (27'st Antonacci), Fulvi (17'st Del Biondo), Di Fazio, Cutilli, Guerra (24'st Serti). A disposizione: Hassan, D'Ercole, Cirone, Iezzi. Allenatore: Aielli

IL DELFINO CURI PESCARA: Calore, Sabatini (30'st Polletta), Paolilli (27'st Di Stefano), Cozzi (19'st Giannini), Falco, Gobbo, Lupo, Marzucco, Di Giovacchino (22'st Rosini), Massa, Gobbo. A disposizione: Santoro, Della Marra, Starnieri, Paolucci, Palmaricciotti. Allenatore: Bonati

Arbitro: Di Monteodorisio di Vasto

Reti: 13'pt Guerra (Penne), 39'st Di Stefano (Il Delfino Curi PE)

Ammoniti: Falco (Il Delfino Curi PE), Cutilli, Di Fazio (Penne)