Lunedì, 29 Novembre 2021 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

samb penneSettima sconfitta stagionale per i biancorossi, che a Sambuceto mostrano tutti i propri limiti, riportando a casa una secca sconfitta che si concretizza nel secondo tempo, paradossalmente nel  momento migliore del match. Primo tempo in salita, con i locali che passano in vantaggio al primo vero affondo con una gran giocata di Miccichè. Prosieguo del match equilibrato, con i biancorossi che a tratti si fanno anche preferire, ma che nella ripresa prima sprecano la palla del pari (miracolo dell'estremo di casa), e poi regalano il raddoppio ai locali con una disattenzione che costa carissimo seguita, pochi minuti dopo, dal rigore di Miccichè (mani di Grande in area) che di fatto chiude il match.

Mister Aielli recupera D'Addazio, rientrato dalla squalifica, ma deve rinunciare a D'Amico uscito domenica nel finale del match con Il Delfino Curi Pescara (ne avrà per circa un mese); ancora out Cacciatore che sconta l'ultimo turno di squalifica, in panchina si rivede Cellucci che entrerà nella ripresa insieme al terzino D'Ercole in fase di recupero, che riuscirà finalmente a debuttare. In campo conferma pressochè piena per l'undici visto in campo domenica, con capitan D'Addazio che riprende il proprio posto dal primo minuto, ed il nuovo arrivato Rodriguez preferito a Mennillo al suo fianco; in porta debutto dal primo minuto in campionato per Egidio (2003) chiamato a non far rimpiangere la pesante assenza di D'Amico.
Sul fronte opposto mister Ronci recupera Di Benedetto che parte dalla panchina, e schiera in campo i suoi con un super offensivo 4-3-3: i terminali d'attacco sono Barrow, Bruni ed il temutissimo Miccichè che non faticherà ad incidere sul match, un pò in ombra Pellecchia arretrato in mediana, in cabina di regia l'ex Marfisi, in porta debutto da titolare per il giovane Di Donato (2004), che non farà rimpiangere l'infortunato De Deo.

Inizio gara equilibrato con due squadre bisognose di punti, ma all'11' i locali rompono subito gli indugi alla prima incursione: calcio di punizione dal limite per i viola respinto dalla barriera, sul rimpallo è bravo Marfisi a pescare sull'esterno l'inserimento di Miccichè che di prima intenzione disegna un diagonale millimetrico che si infila imparabilmente nell'angolino alla sinistra di Egidio.
La rete del vantaggio locale lascia presagire l'ennesimo pomeriggio difficile, il Penne tuttavia mostra qualche buona geometria ma manca terribilmente di una prima punta in grado di tenere alta la squadra, e soprattutto incidere negli ultimi 20 metri. Il Sambuceto dal canto suo non è certo irresistibile, ed i biancorossi provano a suonare la carica con Di Fazio che al 19' prova la percussione centrale ma calcia malamente a lato dal limite. Alla mezz'ora ancora Di Fazio, ben imbeccato da Cutilli, prova la difficile torsione di testa con un inserimento che taglia la difesa viola, ma il tentativo non semplice si trasforma in un campanile che Di Donato blocca senza problemi.
Il Sambuceto sta tutto nelle giocate di Miccichè: l'attaccante ex Avezzano semina il panico in area ed al 35' ed apparecchia centralmente per l'accorrente Caro che prova la botta dal limite, palla centrale e facile preda di Egidio. I biancorossi provano ancora a pungere ma continuano ad essere imprecisi negli ultimi metri, e Silvestri dopo una bella incursione centrale suggerisce per Di Fazio, palla leggermente troppo lunga, il portiere ospite sventa in uscita.
La seconda vera grossa occasione del match è ancora sui piedi di Miccichè, che nel finale di frazione si beve la difesa pennese con un gran controllo orientato e calcia in porta, sfera che sfila a lato di poco ad Egidio battuto.

Nella ripresa il Penne entra in campo più convinto ed inizia a farsi vedere seriamente dalle parti dei viola; al 10' l'occasione più clamorosa del match: gran lavoro di Cutilli che in area tocca centralmente per l'accorrente Guerra che, da due passi, calcia a botta sicura, prodigioso l'intervento del giovane estremo di casa che in tuffo, d'istinto, sventa.
Mister Ronci capisce il momento difficile, toglie dal campo la punta Barrow inserendo l'esterno Sall ridisegnando i suoi con un più compatto 4-4-2 classico. Mister Aielli prova a sfruttare il momento propizio mandando in campo Cellucci al posto di Di Fazio, per cercare maggior profondità, ed Antonacci che prende il posto di Rossi in mediana.
Paradossalmente però, nel miglior momento del match, i locali trovano la fiammata del raddoppio alla prima incursione; un errore di Rodriguez spiana così la strada al Sambuceto, con Bruni che prende il tempo al difensore pennese e scarica in porta la palla del raddoppio. Neanche il tempo di reagire e dopo tre minuti, Miccichè in area prova a saltare con un sombrero Grande, il pallone carambola sul braccio del difensore biancorosso provocando il rigore che lo stesso Miccichè trasforma, spiazzando Egidio per il 3-0 che di fatto cala i titoli di coda sul match.
Entrano in campo anche Del Biondo e D'Ercole che si vede per la prima volta da inizio stagione dopo un lungo infortunio; la sostanza cambia poco perchè i biancorossi quando hanno l'occasione la sprecano: al 36' Cellucci si trova il pallone buono tra i piedi a due passi dalla porta, ma solo davanti a Di Donato spara alto, dopo qualche minuto la prima indecisione del portiere viola non trova lo stesso Cellucci pronto.
Il tentativo dalla distanza di Serti al 48' chiude i giochi con una conclusione facile preda dell'estremo di casa.

Termina così con una sconfitta forse troppo netta per quanto visto in campo, ma che deve far riflettere una squadra che paga a caro prezzo i propri errori, nel contesto di un match che lascia anche tanti rimpianti per come gestito. Una situazione resa ancora più difficile dai risultati delle altre contendenti che fanno scivolare ora i ragazzi di mister Aielli al terzultimo posto in classifica; domenica ennesimo impegno da non fallire in casa con l'Alba Adriatica: i rientri di Cacciatore, Cellucci e D'Ercole fanno ben sperare, ma servirà la giusta cattiveria per svoltare un avvio di stagione difficile, forse impensabile alla vigilia del torneo.

SAMBUCETO-PENNE 3-0 (1-0)

SAMBUCETO: Di Donato, Brattelli, Rosati, Caro (39'st Faedo), Carrascosa, Carrieri, Pellecchia (32'st Di Benedetto), Marfisi, Barrow (14'st Sall), Bruni, Miccichè (39'st Scardetta). A disposizione: Di Felice, Mancini, Delli Compagni, Di Giovanni, Murina. Allenatore: Ronci

PENNE: Egidio, Grande, Leone (28'st D'Ercole), Silvestri (38'st Serti), Rodriguez, D'Addazio, Fulvi (28'st Del Biondo), Rossi (23'st Antonacci), Di Fazio (23'st Cellucci), Guerra, Cutilli. A disposizione: Cantagallo, Mennillo, Barlaam, Hassan. Allenatore: Aielli

Arbitro: Battistini di Lanciano

Reti: 11'pt Miccichè, 24'st Bruni, 29'st rig.Miccichè

Ammoniti: Rossi, Rodriguez (Penne)