Domenica, 27 Novembre 2022 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

delfinopenneSi interrompe all'Antistadio di Pescara la serie positiva dei biancorossi, reduci da 4 successi ed 1 pari nelle ultime cinque gare, sconfitti con un gol per tempo dal Delfino Curi Pescara al termine di una gara tutt'altro che esaltante. Primo tempo senza grossi sussulti, con i locali bravi a sbloccarla alla prima occasione utile con un gran gol di Tamborriello, e biancorossi attivi solo nel finale di frazione con Cellucci e Cacciatore pericolosi. Nella ripresa il Penne spinge e sfiora il pari con Cacciatore e Cellucci, poi i locali sono bravi ad anestetizzare il match ed a colpire nel finale con un contropiede di Di Giovacchino. Ora testa al recupero di mercoledì con la Virtus Cupello, con i tre punti i biancorossi sarebbero ufficialmente fuori dalla zona playout dopo una lunga rincorsa.

Assenza pesante per mister Iodice che deve rinunciare allo squalificato capitan D'Addazio ma recupera Sichetti che va ad affiancare Di Remigio e Basualdo nella difesa a tre. A centrocampo D'Ercole viene preferito a Cutilli sull'out sinistro, in avanti Cacciatore affianca Cellucci che Guerra che parte dalla panchina.

Avvio gara contratto con i padroni di casa che puntano subito sull'aggressività, ricorrendo spesso al lancio tra le linee per gli inserimenti di Massa che mette spesso in apprensione la retroguardia pennese. Occasioni da rete non se ne vedono, ma i biancorossi faticano a trovare spazi tra le maglie dei pescaresi ben messi in campo, ed abili ad approfittare della prima vera palla gol per sbloccare il match: su un pallone buttato in area, la corta respinta della difesa pennese viene raccolta da Gobbo che apparecchia per Tamborriello, abile a trovare l'angolo giusto con una gran conclusione che si infila all'angolo alla destra di D'Amico.
Il match si mette nel migliore dei modi per i padroni di casa, il Penne alza i giri del motore solo nel finale di frazione e crea un paio di palle nitide, prima con Cellucci che tocca centralmente per Medaglia, con Lupo abile in spaccata a deviare in corner, poi con Cacciatore che in area non trova il pertugio giusto.

Al rientro dagli spogliatoi il Penne sembra più deciso, ma non sfrutta a dovere un paio di azioni favorevoli: al 5' Cacciatore si ritrova la palla buona in area da due passi ma, decentrato, non riesce ad indirizzare in porta cogliendo l'esterno della rete; passano tre minuti e Cellucci si inserisce in area calciando ad incrociare, Calore è attento e respinge in corner. Mister Iodice getta dentro anche Testi per sfruttare la fisicità sui lanci lunghi, Il Delfino ha il merito di mantenere e di sfruttare i lunghi stop di un match ora nervoso, quando prima si genera una rissa sulla trequarti per un presunto contatto tra due calciatori, poi termina a terra D'Amico probabilmente colpito da un avversario. 
Tutti episodi che spezzettano il match, favorendo anche un paio di interessanti contropiede per i locali che con Di Giovacchino prima e con l'ex Rosini poi, vanno vicini al raddoppio. 
Nel finale sono sei i minuti di recupero decretati dal signor Pellegrino di Teramo, parsi comunque pochi per le interruzioni della ripresa, poco importa però perchè proprio al novantesimo un errore in fase di impostazione dei biancorossi libera un autostrada ai locali in contropiede con Massa che appoggia centralmente per Di Giovacchino che, tutto solo, può solo infilare D'Amico per la rete che chiude il match.
Inutili i tentativi di assalto biancorossi che si riducono in un colpo di testa di Silvestri da buona posizione che si spegne alto.

Al triplice fischio il Penne vede così interrompere la serie di risultati utili consecutivi che hanno portato in dote tredici punti nelle ultime cinque gare, Il Delfino invece porta a casa tre punti pesantissimi che proiettano i pescaresi a quota 39 punti a ridosso della zona playoff.
Una sconfitta che tuttavia non pregiudica nulla con i biancorossi che torneranno subito in campo mercoledì nel match di recupero con la Virtus Cupello, con i tre punti i ragazzi di mister Iodice sarebbero per la prima volta fuori dalla zona playout.

IL DELFINO CURI PESCARA-PENNE 2-0 (1-0)

IL DELFINO PE: Calore, Sabatini, Pastorini (11'st Di Giovacchino), Gobbo (31'st Rosini), Lupo, Tankulijc, Polletta, Falco, Marzucco, Tamborriello, Massa (46'st Di Stefano). A disposizione: D'Intino, Starnieri, Palmisano, Cozzi, Luiso, Palmaricciotti. Allenatore: Bonati

PENNE: D'Amico, Di Remigio (32'st Cutilli), D'Ercole (34'st Guerra), Silvestri, Sichetti, Basualdo, Fulvi, Viegas, Cellucci, Cacciatore, Medaglia (7'st Testi). A disposizione: Egidio, Leone, Iezzi, Rossi, Antonacci, Serti. Allenatore: Iodice

Arbitro: Pellegrino di Teramo

Reti: 29'pt Tamborriello, 45'st Di Giovacchino