Martedì, 04 Ottobre 2022 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

penne valpescaraInizia con una sconfitta interna la nuova stagione per i biancorossi che, tra le mura amiche del "Colangelo", cedono il passo alla Turris Calcio Val Pescara al termine di un match rocambolesco, con sette reti complessive e tanti errori su entrambi i fronti. Succede quasi tutto nel primo tempo con i pescaresi sempre avanti, il Penne a rincorrere e con ben due autoreti (una per parte) in soli cinque minuti. Nella ripresa il pareggio biancorosso ed il nuovo successivo vantaggio degli uomini di Del Zotti che rimarrà invariato fino al termine, malgrado i biancorossi nel finale sfiorino a più riprese il pareggio.

E' un Penne incerottato quello che si presenta al cospetto del proprio pubblico per l'esordio ufficiale di Coppa. Assenti Di Pentima e Reale per squalifica, mister Pavone deve rinunciare anche agli infortunati Iannascoli e Buffetti, con quest'ultimo che deve dare forfait poco prima dell'avvio del match malgrado figurasse nell'elenco dei titolari.
4-3-1-2 il modulo tattico pennese con D'Intino (2002) in porta e difesa composta dalla coppia centrale D'Addazio-Sichetti, con Di Simone che prende posto sull'out sinistro ed il nuovo arrivato Bellante (2004) schierato a destra.
In mezzo al campo si vede dal primo minuto Sablone (2003) nel ruolo di play, affiancato da Rossi e da Grande (2003) che prende il posto di Buffetti, con Cacciatore ad ispirare il tandem d'attacco Di Domizio-Spadafora.
Sul fronte opposto mister Del Zotti, alla guida di una delle compagini più attrezzate del prossimo girone B, rinuncia dal primo minuto a Maiorani e Toledo, in avanti occhi puntati su De Angelis, fresco capocannoniere dell'ultima stagione con la maglia della Santegidiese, appoggiato dal giovane Lazzari e da Ragnoli.

Inizio gara al piccolo trotto, con le due compagini che non accelerano più di tanto; gli ospiti sembrano trovarsi tuttavia meglio in campo ed i biancorossi vanno spesso in affanno in fase offensiva, tanto che al 16' capitolano in maniera piuttosto rocambolesca, quando Bellante nel tentativo di intercettare un innocuo tocco dall'out destro impatta male il pallone infilando la propria porta. Tuttavia l'avvio di gara è letteralmente il festival dell'errore, tanto che dopo cinque minuti gli ospiti ricambiano il favore: illuminante l'assist di Cacciatore che libera Di Domizio in area, l'attaccante biancorosso da posizione decentrata prova il tocco centrale, sulla traiettoria irrompe Del Greco che nel tentativo di rinviare provoca l'autorete che regala il pari ai padroni di casa.
La gara ora si accende e dopo appena due minuti i pescaresi si riportano avanti: fa tutto bene De Angelis che sulla trequarti controlla un pallone e calcia in porta, conclusione non impossibile ma precisa che inganna D'Intino e si infila in porta per l'1-2.
Il Penne si ributta in avanti ed al 34' trova il nuovo pareggio con bomber Spadafora che, di testa, raccoglie un altro assist al bacio di Cacciatore ed infila Mastropietro per la rete del 2-2. Il gol ora sembra sbloccare i biancorossi tanto che dopo appena due minuti, Di Domizio questa volta lanciato da grande, elude la marcatura della difesa ospite e si presenta a tu per tu con il portiere ospite ma spreca calciandogli addosso.
Nel finale di tempo tuttavia arriva il nuovo vantaggio ospite, questa volta su un calcio di rigore contestato dai padroni di casa per un presunto fallo di mano in area di rigore. Malgrado le vibranti proteste il signor Dumea concede la massima punizione che Rossodivita trasforma infilando D'Intino con una conclusione precisa all'angolino.

Al rientro dagli spogliatoi mister Pavone prova a correre ai ripari e mette dentro Di Martino al posto di uno spento Grande. Passano appena tre minuti e la gara torna di nuovo in parità questa volta grazie a Bellante, che riscatta l'autorete iniziale disegnando un beffardo tiro-cross dalla destra che, complice una deviazione, infila beffardamente Mastropietro sul secondo palo. Emozioni finite? Macchè... passano ancora solo sei minuti e Sablone si addormenta a centrocampo perdendo un pallone sanguinoso, che gli ospiti sono abili a trasformare in un contropiede fulmineo in superiorità numerica con De Angelis che non fatica a superare D'Intino per il gol che deciderà l'incontro. Mister Pavone ridisegna completamente l'attacco, mettendo dentro Surugiu al posto di Di Domizio prima, Barlaam per Cacciatore dopo qualche minuto, sul fronte opposto mister Del Zotti mantiene l'assetto base inserendo Maiorani e Toledo rispettivamente per Perrotta e Ragnoli. Gli ospiti si rifanno vivi in un paio di occasioni con De Angelis che non centra la porta, mentre nel finale il Penne alza i ritmi e sfiora a più riprese il pari: prima è Rossi che da due passi in area alza troppo la mira poi è Serti, subentrato a Spadafora, che proprio nel finale ha la palla buona e supera Mastropietro con un preciso diagonale che si stampa tuttavia sulla traversa. Ultimo sussulto in pieno recupero con Barlaam che aggancia un buon pallone in area ma non riesce a trovare il varco giusto per spedire in rete la palla del pareggio.

Termina dunque il match con un risultato pirotecnico che premia i pescaresi, biancorossi che pagano caro alcuni errori abbastanza evidenti e situazioni su cui il mister dovrà lavorare in settimana. Prossimo appuntamento tra sette giorni a campi invertiti, Penne che dovrà vincere con due reti di scarto per superare il turno; dalla settimana successiva di inizierà a fare sul serio con l'avvio del campionato, giovedì prevista nel frattempo la pubblicazione del calendario.

PENNE-TURRIS CALCIO VAL PESCARA 3-4 (2-3)

PENNE: D'Intino, Bellante, Di Simone, Sablone, D'Addazio, Sichetti, Grande (1'st Di Martino), Rossi, Spadafora (34'st Serti), Cacciatore (29'st Barlaam), Di Domizio (13'st Surugiu). A disposizione: Falzano, Fonticoli, Petrucci, Carminelli. Allenatore: Pavone

TURRIS VP: Mastropietro, Capitanio, Kelly, Casati, Del Greco, Cichella, Rossodivita, Perrotta (18'st Maiorani), Lazzari, De Angelis, Ragnoli (29'st Toledo). A disposizione: Carità, Di Sante, Cilli, Presutti, Castropaolo, Ruscitti, Ranalli. Allenatore: Del Zotti

Arbitro: Dumea di Sulmona

Reti: 16'pt aut.Bellante (T), 21'pt aut.Del Greco (P), 23'pt De Angelis (T), 34'pt Spadafora (P), 44'pt rig.Rossodivita (T), 3'st Bellante (P), 9'st De Angelis (T)

Ammoniti: Grande (P), Capitanio (T)