Domenica, 27 Novembre 2022 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

penne centenarioUn Penne decimato da assenze pesanti cade a Pescara sul campo della capolista Turris Val Pescara, rimediando la seconda sconfitta in campionato. Con Serti unico attaccante arruolabile, i biancorossi regalano un tempo agli avversari, sprecando in avvio due buone palle per il vantaggio ed andando sotto con un'ingenuità che costa il rigore dello svantaggio, prima del raddoppio griffato da un eurogol di Maiorani. Nella ripresa in campo tutto un altro Penne, che riapre subito la contesa con Di Simone e tiene il mano il pallino sfiorando il pari in due occasioni con Cacciatore ma senza riuscire a sfondare. Nel finale espulso anche Di Pentima per somma di ammonizioni, che salterà dunque il delicato incontro casalingo di sabato contro il Teramo che, di fatto, chiuderà il trittico di gare contro le principali contendenti al salto di categoria.

Mister Pavone recupera lo squalificato Di Simone, insieme a Buffetti e Iannascoli che tuttavia non hanno minuti nelle gambe. Pesanti le assenze di Reale (squalificato) oltre ad un attacco letteralmente decimato: oltre al lungodegente Surugiu, mancano all'appello anche Spadafora e Di Domizio, mattatore del match di domenica contro il Fontanelle.
In campo il consolidato 4-3-1-2 con qualche aggiustamento: Di Martino va a fare la seconda punta affianco a Serti, unico attaccante di ruolo a disposizione, con Sichetti spostato sull'out destro di difesa e Di Simone ad affiancare capitan D'Addazio al centro della difesa; a centrocampo le chiavi della regia sono affidate a Sablone con Rossi e Buffetti, che vince all'ultimo istante il ballottaggio con Iannascoli.
Sul fronte opposto mister Del Zotti ripropone De Angelis punta centrale ben affiancato da Ragnoli, al centro della difesa capitan Cichella, a centrocampo l'ex Acqua e Sapone Maiorani, sull'out destro il forte esterno Casati ex Angolana e tra i pali Federico Serraiocco ex Pescara, Teramo, Brescia, Carpi e Vis Pesaro, che a 29 anni disputa il suo primo torneo tra i dilettanti.

Match subito complicato, e non potrebbe essere altrimenti, con i padroni di casa che provano ad imporre il proprio ritmo al match tanto da rendersi pericolosi dopo cinque minuti quando, sugli sviluppi di un calcio piazzato, è bravo D'Intino a sbarrare la strada agli avanti locali in mischia. Il Penne dal canto suo non sta a guardare e crea in diverse occasioni i presupposti per sbloccarla: clamorosa quella che capita al 10' sui piedi di Serti, che riceve palla in area ma da due passi attarda clamorosamente la conclusione a botta sicura, vanificando poi l'azione con un tentativo di dribbling piuttosto che un appoggio ai compagni. 
Malgrado il ritmo elevato imposto dai locali al match il Penne da l'impressione di poter far male, ci prova anche dalla distanza con Sablone che prende la mira dal limite ma sulla sua strada trova l'intervento decisivo di Serraiocco che vola a deviare in corner una conclusione diretta all'incrocio dei pali. 
Al 28' arriva tuttavia l'episodio che indirizza il match, quando su un incursione in area da parte dei padroni di casa Petrucci interviene in ritardo con il direttore di gara che senza indugi fischia la massima punizione: dagli undici metri lo specialista De Angelis, D'Intino intuisce la traiettoria ma non quanto basta per respingere la conclusione che termina in rete portando in vantaggio i locali.
La rete del vantaggio galvanizza i locali che continuano a spingere ed al 38' trovano anche il jolly con Maiorani che, dalla distanza e da posizione decentrata, disegna una conclusione capolavoro che va ad infilarsi imparabilmente sotto l'incrocio dei pali della porta difesa da D'Intino; termina così con il doppio vantaggio pescarese la prima frazione di gioco.

Al rientro dagli spogliatoi mister Pavone toglie un'impalpabile Serti inserendo Di Pentima ed avanzando gli esterni sulla linea dei centrocampisti. Una mossa che sembra subito pagare, perchè il Penne scende in campo più deciso, i padroni di casa calano fisiologicamente d'intensità e l'inerzia del match si sposta dalla parte dei biancorossi. Al 10' arriva così la rete che riapre il match con Di Simone abile in area a saltare sugli sviluppi di un corner, infilando in porta di testa la rete che riapre la contesa. Il Penne ora ci crede, ma la difesa dei padroni di casa guidata da capitan Cichella regge. Biancorossi che vanno vicinissimi al pari con Cacciatore che ci prova dalla distanza con palla che sibila non di molto alla destra di Serraiocco; padroni di casa che giocano di rimessa ma non riescono a creare grosse palle gol pur mantenendo discretamente in difesa complici anche le defezioni di un Penne che, senza un prima punta di ruolo disponibile, ha difficoltà a pungere. Si accendono gli animi in un match agonisticamente valido, con il direttore di gara che risparmia il secondo giallo al terzino locale Kelly, poi subito sostituito da Del Zotti, ma non a Di Pentima che dopo un primo giallo per simulazione, si prende il secondo nel finale per un fallo di gioco che gli causa la doccia anticipata. Ultime emozioni nel corso dei sei minuti di recupero: prima è Cacciatore che fa gridare al gol con  uno stop ed una sforbiciata in area che si spegne di un soffio alta, poi sono i locali che sfiorano il tris in contropiede con il Penne tutto sbilanciato in avanti prima con De Angelis (ottima risposta di D'Intino), poi con Casati che inventa una gran giocata ma sfiora il palo.

Termina così con un'amara sconfitta per i biancorossi il match, che si fermano di nuovo dopo la bella e convincente vittoria di domenica scorsa contro il Fontanelle. Per la Turris invece una vittoria che vale il terzo successo in altrettante gare di campionato dopo la vittoria nel recupero di mercoledì contro il Villa Mattoni; la compagine di mister Del Zotti gira ora al comando a punteggio pieno in solitaria confermando le ambizioni di inizio torneo. Per il Penne una sconfitta da dimenticare il prima possibile visto che già sabato, al Colangelo, sarà big-match contro il Teramo, nella speranza di recuperare qualche effettivo.

TURRIS VAL PESCARA-PENNE 2-1 (2-0)

PENNE: D'Intino, Sichetti, Petrucci (38'pt Cirone), Sablone, D'Addazio, Di Simone, Rossi (31'st Barlaam), Buffetti (13'st Iannascoli), Serti (1'st Di Pentima), Cacciatore, Di Martino (40'st Bellante). A disposizione: Falzano, Carminelli, Fonticoli, Grande. Allenatore: Pavone