Domenica, 27 Novembre 2022 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

pennemorroCon due guizzi in tre minuti nella ripresa i biancorossi piegano la resistenza di un coriaceo Morro d'Oro, ed ottengono tre punti meritatissimi che danno continuità al prezioso successo di Pianella. Risultato che non fa una grinza quello del match del "Colangelo", seppur arrivato solo nella ripresa con mister Pavone che pesca i jolly dalla panchina: dentro Di Martino che risolve subito in mischia un corner, e Serti che inventa e propizia il raddoppio siglato da Rossi dopo soli tre minuti. Penne che spinge nel primo tempo ma non è sufficientemente incisivo sotto porta, nella ripresa gli ospiti provano a reggere, ma l'uno-due pennese è letale e mette il sigillo al meritato successo. Da segnalare l'esordio in prima squadra di Davide Di Martile (2005) subentrato nella ripresa, e la conferma di Carminelli (2006) riproposto in campo dal primo minuto.

Mister Pavone recupera lo squalificato Di Simone che parte dalla panchina, ancora out capitan D'Addazio che solo nel fine settimana è tornato ad allenarsi in gruppo, out anche Surugiu con una caviglia dolorante e Iannascoli. In campo dal primo minuto confermato l'undici vittorioso di Pianella con Di Pentima centrale affianco a Sichetti, Carminelli a destra e Reale che scala a sinistra, in porta D'Intino, a centrocampo Sablone affiancato da Rossi e Buffetti, in avanti Cacciatore ad ispirare il tandem d'attacco Spadafora-Di Domizio.
Sul fronte opposto Morro d'Oro reduce dal pareggio a reti bianche con il Mutignano, che aveva in parte riscattato il brusco scivolone di sette giorni prima contro il Villa Mattoni; in campo occhi puntati sull'ex Gabriel Petre, schierato al centro dell'attacco ma prezioso anche in fase di rifinitura, squadra quadrata quella messa in campo da mister Campanile, accorta in fase difensiva e pronta a ripartire con improvvvise verticalizzazioni sulle punte.

Il Penne sembra approcciare decisamente meglio la partita e dopo appena tre minuti arriva subito una doppia occasione, con Reale che scappa a sinistra e tocca centralmente per Di Domizio la cui conclusione viene respinta sulla linea da un difensore ospite, sulla ribattuta irrompe Cacciatore, ma ancora una volta la difesa morrese se la cava.
Biancorossi che provano a premere sull'acceleratore, ed al 14' prova ad accendersi Spadafora con una conclusione dalla distanza che lambisce il palo; il Morro d'Oro prova a pungere di rimessa e, pur non creando pericoli dalle parti di D'Intino, riesce ad imbrigliare i biancorossi a centrocampo. Al 21' ancora Penne pericoloso con Spadafora che sul secondo palo fa da sponda su cross di Reale provando ad innescare Di Domizio, fermato ancora dall'attenta difesa ospite. Il Morro d'Oro prova il break con l'ex Petre che, sugli sviluppi di un calcio di punizione generosamente concesso dal limite, manda alle stelle.
Nel finale i biancorossi sprecano ancora, prima è Spadafora che in area da buona posizione tenta la conclusione al volo ma cicca la sfera, poi è Buffetti che si divora il vantaggio calciando a lato da ottima posizione dopo imbucata perfetta di Cacciatore. Buffetti che nel finale di frazione è sfortunato quando, su un contrasto a centrocampo con un calciatore morrese, prende un colpo in faccia e all'intervallo è costretto ad uscire, e ricorrere alle cure del Pronto Soccorso per accertamenti.

Mister Pavone è così costretto a variare l'assetto dei suoi: dentro Di Simone che si accomoda sull'out sinistro con Reale riportato nel suo ruolo naturale di centrocampista. La ripresa inizia al piccolo trotto, il Penne pare aver perso un pò di lucidità gli ospiti si stringono ancora di più a centrocampo, creano meno presupposti per far male ma rispetto alla prima frazione sembrano più quadrati. Serve l'episodio per sbloccarla, ed al 15' i biancorossi vanno vicini al vantaggio quando Reale cerca Rossi a centro area, il centrocampista pennese viene anticipato da un difensore ospite che per poco non provoca l'autorete con la palla che si stampa sul palo. Passano pochi minuti tuttavia ed il Penne la sblocca con Pavone che pesca il jolly dalla panchina, mettendo dentro Di Martino al posto di Carminelli togliendo Di Domizio per Di Martile per riequilibrare il numero dei fuoriquota in campo con il 2005 che fa il suo esordio assoluto in campionato. Bastano pochi secondi a Di Martino per decidere l'incontro quando, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, è decisivo sul secondo palo a risolvere la mischia e piazzare la zampata vincente.
Il Penne si sblocca e dopo soli tre minuti arriva la rete che chiude i giochi: ancora un subentrato è il protagonista, in questo caso Serti, che inventa una gran giocata sull'out sinistro, si accentra ed appoggia centralmente un pallone che Rossi deve solo spingere in rete per il 2-0.
La gara a questo punto è in ghiaccio, il Penne la gestisce ma un clamoroso errore in fase di disimpegno rischia di riaprirla al 43' quando l'ex Petre si presenta a tu per tu con D'Intino, ma calcia clamorosamente a lato.

Dopo tre minuti di recupero il triplice fischio finale sancisce il secondo successo consecutivo dei biancorossi, che dopo l'avvio difficile di campionato riprendono quota, e soprattutto archiviano la seconda gara di fila senza subire reti. Sabato un'altra classica prova del nove in casa del forte Mosciano, squadra costruita per un campionato di vertice che, così come i biancorossi, ha vissuto un avvio di torneo non semplice, non ultima la sconfitta odierna subita in casa del Mutignano.

PENNE-MORRO D'ORO 2-0 (0-0)

PENNE: D'Intino, Carminelli (23'st Di Martino), Reale (45'st Grande), Sablone, Sichetti, Di Pentima, Rossi, Buffetti (1'st Di Simone), Spadafora (10'st Serti), Cacciatore, Di Domizio (23'st Di Martile). A disposizione: Falzano, Cirone, Petrucci, Barlaam. Allenatore: Pavone

MORRO D'ORO: Berardinelli, Tine Mori (16'st Puglia), Cichetti, Ramku, Rastelli, Di Michele (30'st Jotta), Forcellese, Bosica (1'st Zoccoli), Sciannella (16'st Campanile), Petre, Ettorre (21'st Sarr). A disposizione: Matricciani, Di Stanislao, Tondo, Castagna. Allenatore: Campanile

Arbitro: Torricella di Vasto

Reti: 25'st Di Martino, 28'st Rossi

Ammoniti: Ramku (Morro d'Oro), Reale, Rossi, Spadafora (Penne)