Mercoledì, 28 Febbraio 2024 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

formazione2223Trascinati dal solito incontenibile Di Domizio, i biancorossi calano il poker al Pianella ed interrompono la serie negativa di tre sconfitte consecutive, riprendendosi il quinto posto in classifica. Ennesima tripletta per l'attaccante di casa che apre le danze del match e le chiude nel momento in cui gli ospiti rientrano in partita. Primo tempo controllato dai ragazzi di mister Pavone che prima la sbloccano, poi rischiano di subire il pari, ma nel finale di frazione arriva il raddoppio di Buffetti. Nella ripresa l'errore dagli undici metri di Reale e la rete dell'ex Faieta per gli ospiti riaprono la contesa, ma sono ancora due prodezze di Di Domizio a chiuderla prima con un capolavoro dal limite che si spegne sotto il sette, poi direttamente da calcio piazzato. Nel finale occasioni buone per Barlaam e Di Martino che legittimano il risultato, ora testa a sabato alla difficile trasferta di Morro d'Oro.

Ancora out Cacciatore e Di Pentima, mister Pavone recupera Buffetti preferito a Rossi dal primo minuto, sull'out sinistro viene riproposto Di Simone, in avanti spazio al tridente Ndiaye-Di Domizio-Cornazzani.
Sul fronte opposto lo squalificato mister Fanì deve rinunciare al difensore Fortuna, in avanti spazio ai due ex Rosini e Faieta con Spadafora al rientro che parte dalla panchina.

Avvio di gara equilibrato con il Penne che prova a fare la partita, ospiti che creano densità a centrocampo e se la giocano alla pari. Per il primo spunto di cronaca occorre attendere il 14' e di fatto sarà quello decisivo, dal momento che il Penne passa a condurre grazie a Di Domizio abile a partire sul filo del fuorigioco, e freddare l'estremo ospite con un tocco preciso sul secondo palo, raccogliendo il perfetto invito in verticale di Reale.
Il Pianella  non sta a guardare, e subito lo svantaggio si riorganizza andando vicinissimo al pari alla mezz'ora quando Pretara sul secondo palo approfitta di una sbavatura difensiva biancorossa, calciando sul secondo palo con sfera che si spegne a lato di un soffio.
Nel finale di frazione i biancorossi alzano i giri del motore e prima vanno vicini al raddoppio con Ndiaye, che prova il destro a giro al 37' a lato di poco, poi reclamano un penalty per atterramento in area del solito Di Domizio parso piuttosto evidente.
Poco male perchè proprio sul finire di frazione, arriva il raddoppio: protagonista questa volta Buffetti, abile sotto porta a trovare il tap-in vincente dopo una mischia.

Al rientro dagli spogliatoi succede di tutto nei primissimi minuti: prima il Penne fallisce il match-point con Reale che spreca dagli undici metri un calcio di rigore generosamente concesso dal direttore di gara, poi al 7' il Pianella rientra addirittura in partita con l'ex Faieta, che sottoporta trova la deviazione vincente per il 2-1. La rete da nuovo vigore agli ospiti che provano ad alzare i ritmi, ma devono fare i conti con Di Domizio che in pochi minuti chiude definitivamente i giochi; al 20' controlla dal limite, prende la mira,  e fulmina l'incolpevole D'Ettorre con una conclusione imparabile sotto l'incrocio dei pali, dopo qualche  minuto sfodera l'altra specialità della casa, il calcio di punizione, beffando l'estremo ospite che riesce ad agguantare il pallone solo ben oltre la linea di porta. Poker servito e tripletta personale per l'attaccante biancorosso, giunto già a quota 13 centri in campionato, nuovo capocannoniere del torneo in coabitazione con Manuel Di Sante (Fontanelle) e Daniele De Angelis (Turris Val Pescara).
La rete del 4-1 chiude di fatto un match che i biancorossi proseguono in scioltezza, notevolmente rinvigoriti in fase offensiva dagli ingressi di Di Martile, Barlaam e Di Martino, con questi ultimi che sfiorano in due occasioni il gol: prima Barlaam riceve palla dopo ottimo velo di Grande e chiama D'Ettorre alla parata in tuffo, poi Di Martino dal limite dell'area sfiora il palo a portiere battuto dopo una deviazione di un difensore ospite.

Termina così il match con un risultato rotondo per un Penne che porta a casa tre punti pesanti e tanto morale, per gli ospiti invece una sconfitta che rende ancor più difficile la classifica e la corsa alla salvezza.

PENNE-PIANELLA 4-1 (2-0)

PENNE: D'Intino, Carminelli (23'st Grande), Di Simone, Sablone, D'Addazio, Mbodj, Buffetti (33'st Barlaam), Reale (35'st Di Martino), Cornazzani (9'st Rossi), Ndiaye (23'st Di Martile), Di Domizio. A disposizione: Falzano, Palmucci, Surugiu, Sacripante. Allenatore: Pavone

PIANELLA: D'Ettorre, Karaci, Laterza, Di Moia, Marcedula, Pretara, Vedovato, Masiello (1'st Di Girolamo), Rosini (23'st Spadafora), Faieta, Morelli (31'st Hoxha). A disposizione: Di Muzio, Gimmi, Dottore, Cicconetti. Allenatore: D'Intino (Fanì squalificato)

Arbitro: Mattucci di Teramo

Reti: 14'pt Di Domizio (Penne), 45'pt Buffetti (Penne), 7'st Faieta (Pianella), 20'st Di Domizio (Penne), 26'st Di Domizio (Penne)

Ammoniti: Cornazzani (Penne), Marcedula (Pianella)

Note: Reale (Penne) sbaglia un calcio di rigore al 4'st