Venerdì, 19 Aprile 2024 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

penne centenarioCon un primo tempo sontuoso ed una ripresa di forte sofferenza, il Penne liquida un ottimo Mosciano e porta a casa tre punti importantissimi che permettono ai biancorossi di conservare il quinto posto in classifica, e tenere accese le residue speranze playoff. Sul doppio vantaggio grazie al fulmineo uno-due timbrato da Ndiaye su assist di Di Domizio, i ragazzi di mister Pavone sfiorano il tris con Di Martino e Di Domizio chiudendo la prima frazione sul doppio vantaggio. Nella ripresa reazione rabbiosa degli ospiti che chiudono i biancorossi nella propria metà campo, riaprono i giochi con Caballero e reclamano un rigore; Penne che stringe i denti e resiste agli attacchi dei teramani, chiudendo il match con un successo fondamentale dopo sei minuti di recupero.

Diverse le defezioni tra i padroni di casa, che recuperano l'infortunato Di Pentima ma devono rinunciare allo squalicato Reale oltre agli infortunati Cacciatore, D'Addazio, Rossi, D'Amico, Iannascoli e Cirone; in campo mister Pavone schiera i suoi con un compatto 3-5-2 e devono rinunciare in corsa anche a Mbodj infortunato nel corso della prima frazione.
Mosciano che si presenta al match reduce dalla sconfitta casalinga con il Mutignano, a caccia di punti fondamentali per blindare la salvezza in una stagione piuttosto travagliata; in campo mister Di Fabio schiera i suoi con un 4-2-3-1 con Pejic vertice basso in mediana, in avanti bomber Cirelli affiancato dall'ex di turno Ariel Viegas con Puglia e Di Giuseppe sulle fasce.

Avvio bruciante dei biancorossi che frutta subito il doppio vantaggio che risulterà poi decisivo nell'economia del match: ad aprire i giochi ci pensa Ndiaye che finalizza al meglio una splendida iniziativa personale di Di Domizio, e dopo appena qualche minuto arriva anche il raddoppio su azione fotocopia della precedente.
Il Mosciano è tramortito ma prova a ripartire, i teramani si fanno apprezzare per i loro fraseggi in mediana ma non pungono, risultando al tempo stesso piuttosto fragili in fase difensiva con il Penne che tuttavia non ne approfitta: al 26' altra occasione d'oro per i padroni di casa con Ndiaye che libera Di Martino in area a tu per tu con Bruno, bravo in uscita a chiudere la linea di porta; sugli sviluppi dello stesso angolo la difesa ospite rimedia in qualche maniera una mischia da due passi con Ndiaye pronto a girare in porta.
La prima frazione si chiude con un'altra occasione pennese con Di Domizio che sugli sviluppi di un calcio di punizione supera la barriera, ma trova sulla linea di porta il provvidenziale intervento di Puglia che libera di testa.

Al rientro dagli spogliatoi mister Di Fabio cambia due pedine, in campo il guizzante Ferri al posto di Viegas e Casimirri al posto di Dalla Sala in difficoltà nella prima frazione, stessi effettivi in campo per mister Pavone che nel primo tempo era stato costretto a sostituire l'infortunato Mbodj con Cornazzani, dovendo rivedere qualcosa dal punto di vista tattico.
Il Mosciano scende ora in campo più convinto, il Penne perde la bussola ed è costretto alla difensiva. Da un punto di vista di palleggio sarà un monologo dei moscianesi i quali tuttavia avranno il torto di non arrivare quasi mai alla conclusione. Biancorossi in difficoltà e gara che si riapre al 19' quando sugli sviluppi di un angolo Cirelli gira in porta, a due passi dalla linea interviene Caballero che tocca la sfera ed infila in porta la palla dell'1-2. Inerzia del match che si sposta dunque ancora di più dalla parte di un Mosciano che ad un quarto d'ora dal termine reclama un calcio di rigore per una trattenuta in area su Cirelli, con gli ospiti che continuano a spingere ma di fatto pur esercitando un predominio territoriale e di possesso palla piuttosto netto non riescono a graffiare.
Penne pericoloso dalle parti di Bruno solo con un piazzato del solito Di Domizio troppo centrale, ospiti che riescono a rintuzzare senza difficoltà i tentativi di contropiede pennesi e provano il tutto per tutto senza riuscire tuttavia a bucare la difesa di casa che, malgrado le tante defezioni, riesce a resistere dopo ben sei minuti di recupero.

Successo di fondamentale importanza dunque per i biancorossi che danno continuità dopo il successo sul Pianella ed il pari di Morro d'Oro, ma per centrare i playoff servirà ora un cammino da prima della classe visto il gap di punti accumulato rispetto alle squadre che li precedono in classifica.

 

PENNE-MOSCIANO 2-1 (2-0)

PENNE: Falzano, Carminelli, Di Pentima, Sablone, Di Simone, Mbodj (26'pt Cornazzani), Buffetti, Grande, Di Martino (36'st Surugiu 50'st Petrucci), Ndiaye, Di Domizio (23'st Barlaam). A disposizione: D'Intino, Palmucci, D'Andrea, Tonelli, Marchionne. Allenatore: Pavone

MOSCIANO: Bruno, Dalla Sala (1'st Casimirri), Luly (42'st Di Giandomenico), Caballero, Pejic, Mora, Puglia, Pizzangrilli, Cirelli, Viegas (1'st Ferri), Di Giuseppe (25'st Viggiano). A disposizione: De Camillis, Bartolacci, Ciafardoni, Di Massimantonio, Mariani. Allenatore: Di Fabio

Arbitro: Lanconelli di Avezzano

Reti: 4'pt Ndiaye (P), 9'pt Ndiaye (P), 19'st Caballero (M)

Ammoniti: Pejic, Mora, Puglia, Pizzangrilli, Di Giuseppe, Bruno (M), Falzano, Di Simone, Buffetti, Ndiaye, Cornazzani (P)