Mercoledì, 28 Febbraio 2024 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

penne centenarioCon le reti di Di Simone e Ndiaye, il Penne espugna il campo del Piano della Lente, infila il secondo successo consecutivo, ed interrompe un digiuno di vittorie lontano dalle mura amiche che durava da quasi tre mesi. In vantaggio dopo un quarto d'ora nella prima frazione, i biancorossi sprecano un paio di palle per il raddoppio, e subiscono il pari nell'unico tiro in porta dei locali abili a capitalizzare una punizione dal limite con Nicolini. Ad inizio ripresa il nuovo fulmineo vantaggio di Ndiaye difeso a denti stretti, e Penne vicino al tris nel finale con una magia di Cacciatore rientrato dopo un lungo infortunio. Successo che permette ai ragazzi di mister Pavone di rimanere agganciati al quinto posto in classifica, con i playoff che restano tuttavia ancora lontani.

Senza lo squalificato Cornazzani, la cui assenza va ad aggiungersi a quella degli infortunati D'Amico, Mbodj, Cirone e Iannascoli, mister Pavone recupera Reale (al rientro dalla squalifica) e capitan D'Addazio che torna titolare al centro della difesa; si rivede in panchina anche Cacciatore tornato a disposizione dopo il lungo stop per infortunio, in avanti spazio a Ndiaye in tandem con Surugiu (2003) che conquista la prima maglia da titolare della stagione, con Di Domizio non al meglio costretto a partire dalla panchina.

Avvio di gara subito favorevole ai biancorossi che creano un paio di presupposti importanti per sbloccare il risultato, ma alla fine passano alla prima vera azione del match con Di Simone, abile al 14' a trovare il tempo giusto di testa in area e trafiggere l'estremo di casa per il gol del vantaggio. Penne che sembra poter amministrare senza grossi patemi la contesa, due volte alla conclusione con Reale, che nel primo caso approfitta di un errore in uscita dei teramani ma non riesce ad angolare la conclusione, nel secondo trova una deviazione di un difensore di casa che per poco non spiazza il proprio portiere, salvato da un intervento a liberare sulla linea di porta.
Padroni di casa che tuttavia si dimostrano cinici nell'unico tiro in porta della prima frazione: Nicolini è bravo e fortunato sugli sviluppi di un piazzato dal limite, a trovare l'angolo giusto beffando Falzano sul proprio palo con una conclusione radente che rimbalza a pochi passi dalla porta e si infila all'angolino.
Subìto il pari il Penne prova a ributtarsi in avanti, ed a due minuti dal termine è Surugiu a sfiorare il nuovo vantaggio con un colpo di testa in area che supera l'estremo di casa ma si stampa sulla parte alta della traversa.

Al rientro dagli spogliatoi la rete che decide il match dopo pochi secondi, con Ndiaye che si fa trovare pronto sul cross di Carminelli riuscendo a colpire in precario equilibrio, timbrando il suo quarto centro in biancorosso, terza rete nelle ultime due gare, che risulterà decisivo nell'economia del confronto.
Sotto una copiosa pioggia il match si fa spigoloso, i padroni di casa prendono in mano le redini dell'incontro ma non riescono di fatto quasi mai a pungere dalle parti di Falzano, impegnato più che altro su un paio di uscite, e su un intervento in tuffo dopo una conclusione dal limite, con il pallone finito sulla respinta sui piedi di un attaccante di casa fermato tuttavia dalla segnalazione di offside.
Nel finale di gara si rivede in campo Cacciatore, che con due lampi va vicino il tris: nella prima occasione una conclusione sul primo palo da posizione decentrata trova attento l'estremo di casa alla deviazione in corner, nel secondo sfiora l'eurogol con una conclusione al volo della distanza che per poco non beffa il portiere fuori dai pali.
Ultimo sussulto della gara un tentativo dei padroni di casa che vanno alla conclusione in area in pieno recupero, con la decisiva deviazione in corner della difesa pennese.

Termina così con un successo di fondamentale importanza la trasferta in terra teramana per i biancorossi, che allungano a quattro la serie di risultati positivi fatta di tre vittorie ed un pari nelle ultime gare. Successo che permette ai ragazzi di Pavone di conservare il quinto posto resistendo agli assalti del Mutignano, e di mantenere ancora accessa la fiammella di speranze playoff; sabato nell'anticipo altro turno fondamentale, questa volta al Colangelo, contro il New Club Villa Mattoni.

PIANO DELLA LENTE-PENNE 1-2 (1-1)

PIANO DELLA LENTE: Di Giuseppe, Diagne, Escande, Iampieri, De Carolis, Barbosa, Kane, Cettou (41'pt Di Domenicantonio), Nicolini, Rinaldi (23'st Stefanazzi), Bucciarelli. A disposizione: Di Domenico, Serafini, Pompili, Marini, Di Giandomenico, Verruschi. Allenatore: Bucciarelli

PENNE: Falzano, Carminelli, Di Pentima, Sablone, D'Addazio, Di Simone, Buffetti, Reale, Di Martino (15'st Grande), Ndiaye (30'st Di Domizio), Surugiu (32'st Cacciatore). A disposizione: D'Intino, Tonelli, Petrucci, Marchionne, Barlaam, Rossi. Allenatore: Pavone

Arbitro: Saraceni di Vasto

Reti: 14'pt Di Simone (Penne), 33'pt Nicolini (Piano della Lente), 1'st Ndiaye (Penne)

Ammoniti: Di Simone, Buffetti, Reale, Di Martino (Penne), Escande, Cettou, Nicolini (Piano della Lente)