Domenica, 16 Giugno 2019 | Login

eccellenzaCon l'eliminazione della Torrese dalla lotteria degli spareggi interregionali, prende ufficiosamente forma il nuovo torneo di Eccellenza per la stagione 2019/20 che, al netto di eventuali rinunce, vedrà all'opera quattro nuove arrivate dal torneo di Promozione. Una stagione che si preannuncia già di grande fascino con alcune piazze importanti che hanno fatto la storia del torneo in passato (Lanciano, Luco dei Marsi), con il ritorno del Castelnuovo che mancava nella categoria da ben 16 anni, insieme a quello del Bacigalupo Vasto Marina che in Eccellenza aveva debuttato nella stagione 2012/13 dopo aver battuto proprio il Penne nella finale playoff del torneo di Promozione l'anno prima.

Un torneo che si preannuncia già avvincente e caratterizzato da un insolito "equilibrio provinciale" con le diciotto squadre equamente divise per ogni provincia: cinque rappresentanti per Pescara e Teramo, quattro invece saranno le aquilane e le chietine.
Torna a farsi denso il drappello delle marsicane con Angizia Luco, in aggiunta a Paterno e Capistrello già presenti  mentre dopo qualche anno non sarà presente alcuna rappresentante dell'area del capoluogo dopo la retrocessione dell'Amiternina.

Si preannuncia alto anche il livello della contesa: favorita d'obbligo è il Lanciano che dopo le cavalcate degli ultimi due anni punta dritto alla serie D come trampolino per il rilancio di una piazza che punta al ritorno tra i professionisti, ma non fanno mistero di puntare in alto anche alcune ambiziose matricole.

Questa nel dettaglio la composizione del prossimo torneo, al netto di eventuali defezioni dell'ultimora:

 

ACQUA E SAPONE (PE)
ALBA ADRIATICA (TE)
ANGIZIA LUCO (AQ)
BACIGALUPO VASTO MARINA (CH)
CAPISTRELLO (AQ)
CASTELNUOVO (TE)
CUPELLO (CH)
IL DELFINO FLACCO PORTO (PE)
LANCIANO 1920 (CH)
NERETO (TE)
NEROSTELLATI 1910 (AQ)
PATERNO (AQ)
PENNE (PE)
PONTEVOMANO (TE)
RENATO CURI ANGOLANA (PE)
SAMBUCETO (CH)
SPOLTORE (PE)
TORRESE (TE)