Domenica, 27 Settembre 2020 | Login
previous arrow
next arrow
Slider

ll Penne crea e spreca, l'Ortona ringrazia e ad inizio ripresa capitalizza al massimo l'unico tiro in porta dell'intera gara portando a casa tre punti preziosissimi che la rilanciano nelle zone alte della classifica. Sul resto ha pesato evidentemente un gol ingiustamente annullato a Xhepa nella prima frazione di gioco e la conseguente incapacità di metabolizzare il gol subito nell'unica sbavatura difensiva che ha portato solo nel finale i biancorossi vicini al pari con gl ospiti bravi a stringere i denti e portare a casa la vittoria con mestiere. Si mordono le mani i ragazzi di Castellano che nel primo tempo sfiorano a più riprese il vantaggio con Petre (clamoroso palo interno colpito), Xhepa (miracolo dell'estremo Vaccarini) e De Fabritiis che da due passi non concretizza, inutile poi il forcing finale con i tentativi di Cacciatore cui si oppone ancora il portiere ortonese e Petre che al novantesimo manca l'aggancio a due passi dalla linea di porta.

 La cronaca dell'incontro:

Mister Castellano deve rinunciare di nuovo a Pasta e torna al 4-3-3 classico con Casalena che torna titolare dal primo minuto, partono dalla panchina Melito e Vescovo non ancora al top delle forma in mezzo al campo confermato De Fabritiis. Sul fronte opposto lo squalificato tecnico Sanguedolce deve rinunciare all'ex Mattia Granata appiedato dal giudice sportivo, parte dalla panchina Dragani in campo un "abbottonato" 5-3-2 con la fase offensiva affidata al duo D'Alesio-Ndiaye.

Primo tempo nettamente favorevole ai padroni di casa che creano ma non riescono a concretizzare: al 12' si apre la sagra della sfortuna quando Petre conclude al volo dal limite dopo un bel triangolo con Casalena, la conclusione del centravanti biancorosso è millimetrica ma finisce per stamparsi sulla parte interna del palo prima di uscire. Passano quattro minuti ed è il turno di Xhepa che devia in porta un corner da due passi ma trova il provvidenziale intervento di Vaccarini a deviare in corner. Il Penne continua a premere, l'Ortona si difende e sembra incapace di creare grattacapi alla retroguardia di casa: e così prima De Fabritiis opta per un improbabile tiro-cross a due passi dalla porta su invito di Granchelli, poi è Xhepa che riesce finalmente a bucare la porta ospite raccogliendo sul secondo palo una punizione di Ciarcelluti ma vedendosi annullare la rete per segnalazione errata dell'assistente; si va così agli spogliatoi con il risultato fermo sul pari e gli ospiti inesistenti dalle parti di Cantagallo.

Al rientro dagli spogliatoi accade quello che non ti aspetti: dopo neppure un minuto di gioco la difesa pennese si distrae, ne approfitta al massimo il guizzante Ndiaye che entra in area e fulmina Cantagallo sul primo palo alla prima sortita offensiva. Il Penne accusa il colpo e prova subito a rispondere con Petre al 4' sulla cui conclusione interviene nuovamente Vaccarini a sventare. Gli ospiti tengono il campo con esperienza, il Penne smarrisce la lucidità ed il predominio territoriale porta i suoi frutti solo nel finale con Cacciatore che al 37' prova la conclusione sul secondo palo da posizione defilata senza che nessun giocatore di casa riesca a trovare la deviazione, poi al 44' con Petre che manca di poco l'aggancio in area a due passi dalla porta.

Alla fine è una sconfitta amara per i biancorossi che pagano oltre misura i propri errori.

PENNE-VIRTUS ORTONA 0-1 (0-0)

PENNE: Cantagallo, Iannacci, Cacciatore, De Fabritiis (5'st Vescovo), Di Simone, Xhepa, Casalena, Ciovacco (31'st Melito), Petre, Granchelli T, Ciarcelluti. A disposizione: Crescia, Cretarola, Novell, Granchelli M, Di Girolamo. Allenatore: Castellano

VIRTUS ORTONA: Vaccarini, Carrieri (21'st Vedicei), Pantalone, Paolini, Di Gregorio, Lieti, Rossodivita, Scioletti, Luciani (29'st Dragani), D'Alesio, Ndiaye. A disposizione: Doghieri, D'Alessio, Maccarone, Grossi, Di Muzio. Allenatore: Sanguedolce (squalificato)

Arbitro: Amorosi di Avezzano

Rete: 1'st Ndiaye

Ammoniti: Lieti, Vedicei (Virtus Ortona), Xhepa (Penne)