Domenica, 20 Ottobre 2019 | Login

cacciatore2Una prodezza di Cacciatore (foto) ad inizio ripresa regala ai biancorossi il successo all'esordio stagionale in Coppa Italia. Privi di Lucao, Testi, Calderaro e Coletta i ragazzi di mister Iodice hanno approcciato bene al match creando i presupposti per il vantaggio con Leccese in avvio di gara al cospetto di un Acqua e Sapone organizzato e ben messo in campo. Nella ripresa il gran gol del numero dieci di casa sbloccava il match, Penne che sfiorava il raddoppio con Di Fazio mentre era provvidenziale D'Alonzo a sbarrare la strada agli ospiti. Tra sette giorni il ritorno a campi invertiti.

Senza Lucao ancora in attesa di transfert, e con Coletta, Calderaro e Testi fuori, mister Iodice mescolava le carte nell'undici iniziale proponendo dal primo minuto sull'out sinistro della difesa il nuovo arrivato Filippone (2001), con Rossi (2000) ad affiancare Reale in mediana, spostato in avanti D'Alonzo nel ruolo di esterno ad appoggiare bomber Leccese insieme a Cacciatore e Pollino.
Sul fronte ospite diverse le assenze anche per mister Cianfagna, su tutte quella dell'ex Luca Marrone con il nuovo arrivato Vatavu in panchina ma non disponibile per i postumi di un infortunio subito ad inizio preparazione.

Inizio al piccolo trotto ma il primo squillo è di marca pennese con D'Alonzo che si libera sull'out destro e crossa centralmente per Leccese bravo ad anticipare la retroguardia ospite, la conclusione di prima intenzione dell'attaccante argentino termina tuttavia a lato.
Al 18' Filippone dalla sinistra pennella un cross ancora per la testa di Leccese che questa volta fa la barba al palo. Il Penne sembra condurre le danze ma deve tuttavia rinunciare al centrale D'Amico che accusa un problema fisico e viene sostituito da Di Fazio (2001) con D'Alonzo che viene spostato al centro della difesa ad affiancare capitan D'Addazio.
L'Acqua e Sapone prova ad alzare il baricentro ma oltre una conclusione a giro alta di Maiorani, si rende pericoloso solo con un tentativo su punizione di Colantoni che D'Amico blocca a terra.
Al 22' ci riprova ancora Leccese illuminato da Cacciatore ma decentrato in area di rigore strozza troppo la conclusione che si spegne ampiamente a lato sul secondo palo.

Al rientro dagli spogliatoi il copione dell'incontro sembra non cambiare, al 12' tuttavia arriva l'episodio che decide il match: Cacciatore è strepitoso nell'arpionare un pallone al limite dell'area, prendere la mira, e infilare sotto il sette con una conclusione chirurgica che strappa gli applausi del folto pubblico accorso al Nuovo Comunale. Il vantaggio galvanizza i biancorossi che gestiscono il possesso mentre gli ospiti si innervosiscono, a farne le spese è Colantoni che rimedia il giallo. 
L'Acqua e Sapone prova a raddrizzare il match con l'ingresso in campo di Trento, ma a sfiorare il pareggio è l'onnipresente Petito che da due passi prova la deviazione trovando l'intervento risolutore di D'Alonzo abile a liberare. Nel finale il Penne sfiora il raddoppio con Di Fazio che raccoglie un invito di Leccese ma di prima intenzione dal limite manda a lato di poco, l'ultimo sussulto ospite si registra al 44' con Colantoni che raccoglie uno spiovente in area e calcia di prima trovando il pronto intervento di D'Amico abile a bloccare a terra.

Buona la prima dunque per i biancorossi che tra sette giorni saranno impegnati nel match di ritorno sul sintetico dello Speziale di Montesilvano, tra due settimane invece partirà il campionato, venerdì sera verrà ufficialmente presentato il calendario.

PENNE-ACQUA E SAPONE 1-0 (0-0)

PENNE: D'Amico C, D'Intino D, Filippone (39'st Grande), D'Alonzo, D'Addazio, D'Amico M (19'pt Di Fazio), Pollino (29'st Savini), Rossi, Leccese, Cacciatore, Reale. A disposizione: D'Intino G, Giuseppetti, Colangeli, Barlaam, Bianchini. Allenatore: Iodice

ACQUA E SAPONE: Palena, Marcedula, De Fanis, Zippilli (29'st Trento), Catenaro, Erasmi, Colantoni, Maiorani, Petito, Tassone, D'Agostino. A disposizione: Di Muzio, Corvini, De Leonibus, Mazzocchetti, Di Lella, Capobianco, Vatavu, Valerio. Allenatore: Cianfagna

Arbitro: D'Alessandro di Vasto

Rete: 12'st Cacciatore

Ammoniti: Catenaro, Maiorani, Colantoni, D'Agostino (Acqua e Sapone), D'Intino, Di Fazio (Penne)