Domenica, 20 Ottobre 2019 | Login

lecceseInizia nel migliore dei modi il campionato per i biancorossi che all'esordio liquidano tra le mura amiche il giovanissimo Paterno con un netto 5-1. Pratica archiviata già nella prima frazione chiusa sul 4-0 grazie alla doppietta di Leccese (foto) che apre e chiude le marcature, nel mezzo il gran gol di Cacciatore che infila con una gran botta al volo su assist di Calderaro e quello di Pollino che anticipa l'estremo ospite su ottima imbeccata del giovanissimo Grande (2003). Nella ripresa cala la pressione pennese, il Paterno sigla il gol della bandiera con Della Rocca mentre nel finale arriva lo splendido gol che chiude la contesa con un delizioso pallonetto del neoentrato Coletta.

 

Mister Iodice deve ancora rinunciare a D'Intino, in compenso recupera D'Amico al centro della difesa mentre Lucao si siede in panchina dopo i problemi fisici della settimana. Il tecnico biancorosso mischia le carte affidandosi dal primo minuto a Grande (2003) schierato affianco a D'Alonzo in mediana, in difesa esordio per Colangeli (2001) sull'out destro, sul fronte opposto Filippone (2001) a completare la flotta dei fuoriquota, al centro D'Addazio e D'Amico. In avanti panchina per Testi con bomber Leccese punta centrale supportato da Calderaro, Cacciatore e Pollino.
Sul fronte opposto il Paterno si presenta con una formazione giovanissima con ben sette fuoriquota in campo dal primo minuto con l'ex Tofani riferimento avanzato appoggiato dall'attivissimo Della Rocca (2000) e con l'ex Valle del Giovenco Manuel Fusarelli che parte dalla panchina.

L'avvio biancorosso è fulminante e per i giovani marsicani è subito notte fonda; i nerazzurri resistono solo 16 minuti malgrado un tentativo iniziale di Della Rocca smorzato da D'Amico con i pugni. Ci prova Grande per primo al 5' con una conclusione dal limite che termina a lato, poi si da il via alla sagra del gol. Al 16' arriva così il vantaggio opera di Leccese: conclusione in area di Cacciatore, prodezza del portiere ospite che respinge, ma sulla ribattuta è abile "El Tractor" da due passi a spingere in rete. Passano appena tre minuti ed i biancorossi fanno il bis con un capolavoro di Cacciatore: azione travolgente di Calderaro sull'out destro e cross a centro area dove il fantasista pennese si coordina ed al volo spedisce in rete con una gran conclusione. Paterno stordito e Penne vicinissimo al tris al 22' con Pollino che taglia centralmente ma viene anticipato sul più bello dall'intervento disperato di un difensore ospite. Appuntamento col gol rimandato solo di qualche minuto perchè al 29' l'esterno campano si inserisce tra le linee ed imbeccato da un'invenzione di Grande anticipa l'incerto portiere nerazzurro e spedisce in rete a porta sguarnita. Il Paterno si rivede solo al 34' quando Tofani prova dalla distanza ma la mira è sballata. Al 39' il Penne cala il poker con Leccese che firma la sua doppietta personale all'esordio in campionato risolvendo con un diagonale angolato a mezza altezza un'azione insistita.

Al rientro dagli spogliatoi il copione sembra non cambiare ed il Penne sfiora in due occasioni il quinto gol con Pollino che prima prova a piazzare sul secondo palo con un tiro a giro, poi sfiora la traversa su imbeccata di Filippone. I ritmi tuttavia calano dopo la sfuriata iniziale ed il Paterno guadagna campo e fiducia siglando il pregevole gol della bandiera con Della Rocca, il migliore dei suoi, che scappa via a sinistra entra in area e fulmina D'Amico sul secondo palo. Inizia intanto la girandola di cambi su entrambi i fronti, ed il Penne torna a farsi vedere solo al 27' quando il nuovo entrato Testi calcia debolmente da due passi con l'estremo ospite che si complica la vita da solo con un intervento maldestro su cui rimedia la difesa. La girata alta di Kone al 32' bella stilisticamente ma poco efficace rappresenterà l'ultimo sussulto ospite per un match su cui cala il sipario al 43' quando Coletta, entrato da poco, si allarga a sinistra e raccoglie un ottima sventagliata di Testi scavalcando Di Cicco con un delizioso pallonetto che si infila docile sotto l'incrocio.

Termina così con un successo netto e convincente l'esordio in campionato per un Penne che ha mostrato ottime geometrie ed una condizione fisica decisamente migliore rispetto alle prime uscite condizionate soprattutto dai pesanti carichi di lavoro effettuati in estate. Domenica sul difficile campo della Virtus Cupello sarà già un primo banco di prova per i ragazzi di mister Iodice.

PENNE-PATERNO 5-1 (4-0)

PENNE: D'Amico C, Colangeli (26'st Checchia), Filippone, D'Alonzo, D'Addazio, D'Amico M, Pollino (10'st Testi), Grande (25'st Rossi), Leccese (35'st Coletta), Cacciatore, Calderaro (19'st Reale). A disposizione: D'Intino G, Giuseppetti, Lucao, Di Fazio. Allenatore: Iodice

PATERNO: Di Cicco, Mancinelli (43'st Orlandi), Ciuffini (23'pt Fusarelli), Yussif (15'st Battistelli), Prosia (7'st Paciotti), Cristofari, Iaboni, Kone, Tofani, Giovagnorio, Della Rocca (34'st Torti). A disposizione: D'Innocenzo, Lupiani, Fiocchetta, Mezzetti. Allenatore: Scatena

Arbitro: D'Agnillo di Vasto

Reti: 16'pt Leccese (Penne), 19'pt Cacciatore (Penne), 29'pt Pollino (Penne), 39'pt Leccese (Penne), 11'st Della Rocca (Paterno), 43'st Coletta (Penne)

Ammoniti: Mancinelli, Iaboni (Paterno), Cacciatore, Reale (Penne)